Rischio più alto di cancro al pancreas e al colon-retto nelle persone con epatite C e HIV

one photo/Shutterstock.com

Il cancro al pancreas si è verificato più spesso nelle persone con epatite C o HIV nella coorte canadese dei tester per l’epatite della Columbia Britannica.

Il cancro del colon-retto era più probabile che si verificasse nelle persone con diagnosi di epatite B o C o HIV, riferiscono gli investigatori di coorte nella rivista Therapy Advances in Medical Oncologia .

Lo studio ha anche rilevato un aumento del rischio di cancro al fegato nelle persone con diagnosi di epatite virale, comprese quelle che convivono con l’HIV.

Le persone con epatite B o C sono a più alto rischio di sviluppare il cancro al fegato e ci sono alcune prove che l’epatite virale aumenta il rischio di sviluppare molti altri tumori, incluso il cancro del colon-retto. L’infezione da HIV è anche associata a un aumento del rischio di alcuni tumori, ma non è chiaro se la coinfezione con HIV e l’epatite B o C aumenti il ​​rischio di sviluppare tumori.

La British Columbia Hepatitis Testers Cohort registra i dati su quasi tutti i testati per l’epatite o l’HIV nella provincia canadese della British Columbia dal 1990. I risultati dei test possono essere collegati al registro provinciale dei tumori, consentendo agli investigatori di valutare l’incidenza dei tumori nelle persone con diagnosi di epatite B e C o HIV e confrontali con persone con fattori di rischio simili per queste infezioni che sono risultate negative per i virus.

Tra il 1990 e il 2016, 658.697 persone sono state testate nella provincia per tutte e tre le infezioni; Il 5,3% è risultato positivo agli anticorpi del virus dell’epatite C (HCV), il 2,6% positivo per il virus dell’epatite B (HBV) e lo 0,7% positivo per l’HIV. Della coorte complessiva, lo 0,5% aveva una coinfezione da HCV e HBV, lo 0,4% aveva sia HIV che HCV e lo 0,1% aveva HIV e HBV. I tester sono stati seguiti per una mediana di undici anni dopo il test.

Cancro del pancreas

Durante il periodo di studio, a 489 persone (0,07%) è stato diagnosticato un cancro al pancreas. Le persone con HIV e le persone con HCV avevano ciascuna un rischio 2,8 volte maggiore di sviluppare il cancro del pancreas rispetto alle persone che sono risultate negative per questi virus, mentre le persone con coinfezione da HBV / HCV avevano un rischio 2,9 volte maggiore di sviluppare il cancro del pancreas.

Durante il periodo di studio, a 1407 persone (0,21%) è stato diagnosticato un cancro del colon-retto (intestino). Le persone con epatite virale o HIV avevano tra 2,3 e tre volte più probabilità di essere diagnosticate con cancro del colon-retto e le persone con coinfezione da HIV e HCV avevano 2,38 volte più probabilità di essere diagnosticate con cancro del colon-retto, rispetto alle persone non infette.

Cancro al fegato

Ad un totale di 1294 persone (0,21%) è stato diagnosticato un cancro al fegato. Qualsiasi infezione da epatite virale aumenta notevolmente il rischio di cancro al fegato. Le persone con epatite B avevano un rischio 85 volte più alto di sviluppare il cancro al fegato, le persone con epatite C un rischio 121 volte più alto e le persone coinfettate con epatite B e C a un rischio 106 volte più alto.

Le persone con HIV non presentavano un rischio maggiore di cancro al fegato a meno che non fossero coinfettate con epatite B o C.

Il rischio più elevato di cancro al fegato nelle persone con diagnosi di epatite C era ridotto, ma non eliminato, in quelle guarite dall’epatite C.
Sebbene alcuni studi precedenti abbiano rilevato un rischio più elevato di cancro al pancreas nelle persone con epatite C e nelle persone con HIV, questo è il più grande studio sulla popolazione a trovare un’associazione. I ricercatori affermano che l’associazione persiste anche dopo il controllo del diabete, che potrebbe essere una complicanza dell’epatite C o del trattamento antiretrovirale per l’HIV.

I meccanismi sottostanti che portano a un rischio più elevato di cancro del colon-retto e del pancreas in questi gruppi non sono chiari, affermano i ricercatori, ma i loro risultati “evidenziano la necessità di prevenzione del cancro e monitoraggio clinico diligente”, concludono.

Sottolineano che anche se lo screening epatico è raccomandato per le persone con epatite B ogni sei mesi negli Stati Uniti e in Canada, poche persone ricevono uno screening ecografico regolare.

Riferimenti

Darvishian M et al. Elevated risk of colorectal, liver, and pancreatic cancers among HCV, HBV and/or HIV (co) infected individuals in a population-based cohort in Canada. Therapeutic Advances in Medical Oncology, 13: 1-15, February 2021 (open access).

Fonte: Aids map – Cancer and HIV

Related posts

Cause della disfunzione erettile negli uomini che vivono con l’HIV: inizio ritardato del trattamento e inibitori della proteasi

HIV associato a un invecchiamento accelerato che la terapia antiretrovirale inverte solo parzialmente

Ho dovuto superare lo stigma HIV. Poi ho dovuto fare lo stesso per la malattia mentale