In memoria di Cavallo Pazzo

In memoria di Cavallo Pazzo
In memoria…
Da “Chi siamo”
Vorrei offrire una frase  ( un pò malinconica ) in occasione del 6° anno dalla morte di Fausto….. ” Cavallo pazzo “….

“Come passano rapidamente i giorni ! Non sappiamo quanto poco ci resta da vivere ma la memoria rimane.
Gli amici con i quali ammiriamo la fioritura dei ciliegi una mattina di primavera , sono spazzati via assieme ai fiori dal vento dell’impermanenza , lasciando di sì nient’altro che i loro nomi .
Benchè i fiori siano scomparsi , la prossima primavera sbocceranno ancora ; ma quando rinasceranno quelle persone ?
I compagni con i quali componiamo poesie in onore della luna nelle sere d’autunno scompaiono insieme alla luna dietro le nubi dell’impermanenza .
Solo le loro mute immagini rimangono nei nostri cuori . la luna ? tramontata dietro le montagne a occidente e nel prossimo autunno noi comporremo per lei altre poesie .
Ma dove sono ora i nostri compagni scomparsi ? Persino quando la tigre dell ‘impermanenza ci ruggisce all’orecchio , noi non la sentiamo…………..

( lettera a Niike-Sutra del Loto-Nichiren Daishonin )”.

di Alessandro Cavassi

Related posts

Ci sentiamo, Casomai. Un romanzo che racconta cos’è l’HIV per le persone comuni.

Campagna di prevenzione MST : 1000 preservativi a scuola a Faenza

AIDS Survivor Syndrome : un disagio reale? La resilienza dei Long Term Survivors