Home » Digiuno per la cannabis terapeutica. Partecipa anche tu

Digiuno per la cannabis terapeutica. Partecipa anche tu

di Luca Negri

E’ in corso il digiuno a staffetta per dialogare con le Istituzioni contro i passi indietro sulla cannabis. Partecipa e condividi anche tu!

Digiuno per la cannabis terapeutica: Nelle scorse settimane abbiamo inviato una lettera aperta al Ministro della Salute Roberto Speranza riguardo le ultime, allarmanti, direttive del Ministero riguardanti la cannabis terapeutica. Malgrado siano quasi 1700 le persone che l’hanno fatta propria non abbiamo ancora ottenuto alcuna risposta! Nel frattempo non passa giorno che le decisioni sulla cannabis non ripropongano scenari del passato, in ultimo l’inclusione del CBD nelle Tabelle dei medicinali stupefacenti della 309/90!

Abbiamo scritto, manifestato, cercato di coinvolgere parlamentari e giornalisti per denunciare quanto si stesse tornando indietro con decisioni spesso anti-scientifiche – continuiamo a fare contro-informazione online e su carta ma la politica non ascolta.

Abbiamo quindi deciso di proseguire queste azioni lanciando un digiuno di massa per dialogare con le istituzioni e chiedere loro di aggiornare le decisioni sulla cannabis. Aggiornarle sulla base degli sviluppi politico-scientifici in corso in tutto il mondo e intonarle al buon senso di chi cerca di vivere liberamente scelte individuali, terapeutiche o professionali.

Ti chiediamo di partecipare, dichiarando la tua disponibilità a questo digiuno a staffetta che partirà il 23 ottobre, un anno dopo che Walter De Benedetto ha portato il suo caso di malato davanti al Presidente della Camera.

Da allora nulla è successo. Per questo abbiamo deciso di accompagnare la lotta di Walter (potete leggere ed aderire al suo appello qui) e di troppi altri malati italiani che oggi sono ostaggio della burocrazia o delle leggi repressive del nostro paese.

Sono benvenute le adesioni anche a nome di associazioni ma si tratta di un’iniziativa personale. Simbolicamente dovrebbero essere almeno tre le persone che partecipano una per gli aspetti terapeutici, una per quelli industriali o commerciali e una contro il proibizionismo. Il digiuno consiste nel non mangiare ma bere molto – sono consigliate tre spremute o cappuccini al giorno.

Digiuno per la cannabis terapeutica – NB: scegliete una data con poche o nessuna adesione a partire dal 1 gennaio in poi!

Vai sul sito di fuoriluogo.it e compila il modulo del digiuno per la Cannabis terapeutica

Fonte: fuoriluogo.it

Potrebbe interessarti anche

Usiamo i cookie e i metodi simili per riconoscere i visitatori e ricordare le preferenze. Li usiamo anche per misurare l'efficacia della campagna e analizziamo il traffico del sito. Accetta tutto e visita il sito Per ulteriori dettagli o per modificare le tue scelte di consenso in qualsiasi momento vedere la nostra politica sui cookie.