Home Discriminazioni Divari di genere: sesso e stigma

Divari di genere: sesso e stigma

di Silvia Bandini
Polo blog

Divari di genere: sesso e stigmaPoco tempo fa mi sono iscritta al blog di un’attivista italiana mia omonima, residente in Inghilterra, il suo blog si chiama Speaking Up.
Ora è a Vienna, allo IAS e mi è arrivato il suo primo articolo relativo alle sessioni alle quali ha partecipato.

 

La conferenza mondiale è di solito un ginepraio di sessioni, con notizie che si accavallano e sia la stampa che le varie associazioni fanno report sulle principali novità, ma molte notizie  passano in silenzio.
Quando ho letto il primo report di Silvia ho pensato che fosse giusto condividerlo perchè mi ha lasciata piuttosto sconvolta.
La prima sessione(la conferenza vera e propria non è ancora iniziata) alla quale ha partecipato stamattina è Gender Gaps Stigma and Sex.

 

Si tratta di una sessione che evidenzia l’andamento dello stigma a livello mondiale ma che si concentra su come lo stigma si manifesta nella vita delle donne nei diversi paesi.
Stigma Index (vi consiglio di dare un’occhiata al sito) è una ricerca globale  fatta da e per le persone HIV + per misurare i livelli di stigmatizzazione.
E lo stigma colpisce sempre più le donne.
Molto pesantemente nel settore domestico, strettamente legato alla violenza di genere.
Alcuni dati che lasciano senza parole:
nella Repubblica Dominicana il 34% delle donne ha subito violenza(percosse, maltrattamenti) dal partner negli ultimi 12 mesi e un 11% è stato aggredito con armi.
Lo stigma però non si limita alla violenza domestica, è agghiacciante , ma proprio gli assistenti sanitari e soprattutto le cliniche di pianificazione familiare , sono quelli che discriminano le donne HIV +.
Sempre nella Repubblica Dominicana al 30% delle donne è stato consigliato di farsi sterilizzare dopo l’esito positivo del test (consiglio dato anche agli uomini ma solo ad un 17%) e, la cosa più terribile, una delle CONDIZIONI per ricevere gli antiretrovirali per le donne è la sterilizzazione.
Lo riporta il 21% delle donne intervistate.
Dal Bangladesh le notizie non sono molto diverse .
L’84% delle intervistate  ha dichiarato di aver preso la decisione di non avere figli .
Mancano ancora i risultati della ricerca Stigma Index in paesi ad alta prevalenza hiv come lo Zimbabwe o il Sudafrica, risultati che serviranno a far più luce sul legame genere-stigma-HIV , sulla violenza di genere e sugli ostacoli per un accesso sicuro al test e ai servizi di salute sessuale riproduttiva.

Per il report integrale nel blog:

http://hivpolicyspeakup.wordpress.com/2010/07/18/baptimism-of-fire/

 

Al prossimo aggiornamento….

 

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più