Home Effetti collaterali Effetti collaterali del dolutegravir, prendendolo al mattino si può eludere l’insonnia

Effetti collaterali del dolutegravir, prendendolo al mattino si può eludere l’insonnia

di Luca Negri

News tradotta da Aidsmap
Effetti collaterali del dolutegravir, prendendolo al mattino si può eludere l’insonnia

I medici italiani dicono che l’insonnia dopo aver assunto l’inibitore dell’iintegrasi dolutegravir si è manifestata molto meno nei pazienti che hanno assunto la dose del farmaco al mattino.
L’insonnia è stata segnalata come uno dei più comuni effetti collaterali del dolutegravir, che colpisce almeno una persona su un su cento che assumono il farmaco come parte di una combinazione antiretrovirale.

DolutegravirNausea, diarrea e mal di testa sono segnalati molto più frequentemente che l’insonnia. Ma tra questi effetti collaterali, l’insonnia può influenzare molto la qualità della vita.

Alcuni studi presentati di recente hanno dimostrato che gli effetti collaterali neuropsichiatrici – in particolare l’insonnia – sembrano essere comuni nelle persone che assumono dolutegravir. Uno studio che ha esaminato gli effetti collaterali nei soggetti che hanno iniziato la terapia con inibitori integrasi in Germania, si è riscontrato che gli effetti collaterali neuropsichiari erano abbastanza gravi da portare alla sospensione del dolutegravir. Questi erano più comuni nelle persone di età superiore ai 60 anni, nelle donne e nelle persone che hanno preso dolutegravir in associazione con abacavir.

I ricercatori italiani riportano in una lettera al giornale HIV Medicine che in tre quarti dei casi, i pazienti che hanno riportato l’insonnia dopo aver iniziato il trattamento con dolutegravir hanno trovato che il problema è sparito quando sono passati dalla dose di sera al dosaggio di mattina.

I ricercatori italiani, che trattano i pazienti in cliniche nel nord Italia e Roma, hanno iniziato uno studio su 1502 pazienti che assumono dolutegravir a partire da giugno 2014. Di questi, il 3,5% (52 pazienti) hanno riportato disturbi dell’insonnia o del sonno. L’insonnia era più comune nelle donne e nei pazienti anziani ma non era associata all’uso di abacavir in questo gruppo di pazienti.

Dopo che sono passati al dosaggio del mattino, l’insonnia è andata via in tre quarti dei pazienti, ma è rimasto un problema per 13 su 52 (25%) e otto pazienti alla fine hanno interrotto il farmaco. In quattro degli otto pazienti che hanno interrotto il trattamento, si sono registrati avversi come agitazione, dispepsia o libido ridotto, questo ha contribuito alla decisione di interrompere la terapia con dolutegravir.

Il passaggio al dosaggio del mattino non ha dato luogo a nuovi effetti collaterali nella maggior parte dei pazienti, anche se tre hanno segnalato qualche ansia o irritabilità dopo l’interruttore.

Passare alla somministrazione del mattino può causare problemi per alcune persone che hanno bisogno di prendere dolutegravir con il cibo. Il cibo aumenta i livelli di sangue del dolutegravir, quindi si consiglia di prendere la il farmaco con il cibo per chiunque abbia una resistenza ad un inibitore della integasi. Maggiore è il contenuto di grassi del pasto, maggiore è l’aumento dei livelli di farmaco.

Le persone che prendono dolutegravir hanno bisogno di evitare di assumere il farmaco nello stesso momento della giornata con gli antiacidi di magnesio o di alluminio, supplementi di ferro o di calcio o multivitaminici. La guida di prescrizione suggerisce che il dolutegravir deve essere somministrato due ore prima o sei ore dopo l’assunzione di questi agenti.

Altre pagine sugli effetti indesiderati delle terapie

Vai alla pagina dei farmaci antiretrovirali 2017

Fonte: aidsmap

Traduzione e adattamento a cura di Poloinformativohiv/AIDS
La copia e diffusione di tale testo è possibile citando, per cortesia, la fonte della traduzione

 

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più