AISF 2018 – 51st Annual Meeting of the Italian Association for the Study of the Liver

View Calendar
2018-02-21 09:00 - 2018-02-23 21:00 Europe/Rome
AISF 2018
Address: Piazzale Antonio Tosti, 1-5, 00147 Roma RM, Italia

AISF 2018 – 51st Annual Meeting of the Italian Association for the Study of the Liver.

Pre Meeting 2018


AISF 2018 “Invasive procedures in Hepatology

(Roma, 21 Febbraio 2018)

Clicca qui per scaricare il Programma

Annual Meetings

L’AISF organizza ogni anno a Roma nel mese di febbraio la Riunione Generale Annuale.

Nel corso della Riunione Generale Annuale i maggiori esperti italiani e internazionali espongono nuove tesi, dibattono su argomenti di particolare interesse scientifico, si confrontano su temi di notevole rilevanza epatologica.

La Riunione Generale Annuale prevede:

  • una giornata di aggiornamento e formazione post-graduate;
  • due o tre giorni dedicati a contributi originali di esperti, lectio magistralis, letture;
  • un corso dedicato ai giovani Soci.

Ai momenti di formazione e approfondimento, si affiancano quelli istituzionali:

  • l’assemblea annuale dei soci;
  • l’assegnazione del premio alla carriera;
  • l’assegnazione delle borse di studio dedicate ai giovani epatologi per promuoverne le ricerche.

Per saperne di più

Archivio Pre Meeting

 

Condividi:

Related upcoming events

  • 2018-05-22 09:00 - 2018-05-24 22:00 Europe/Rome

    10° Congresso Nazionale ICARICAR 2018 - 10° Congresso Nazionale ICAR  Roma, 22-24 maggio 2018

    Cari Colleghi, Siamo lieti di annunciarvi che ICAR celebra il 10° Congresso Nazionale a Roma dal 22 al 24 maggio 2018.
    In continuità con la tradizione, ICAR 2018 mantiene la caratterizzazione di Congresso abstract-driven.

    Basandosi sull’interazione tra epidemiologia, ricerca di base, virologia, ricerca clinica e sulle esigenze della comunità delle associazioni dei pazienti, riservando grande visibilità ai giovani ricercatori ed ai rappresentanti della Community.

    Sono riconfermate le Scholarship Giovani Ricercatori, Scholarship Community e ICAR-CROI Awards dedicato alle giovani eccellenze italiane selezionate al prossimo Congresso CROI da una giuria di scienziati americani.

    In tema di sanità pubblica, anche l’edizione ICAR 2018 intende affrontare i problemi connessi alla cura ed alla prevenzione delle infezioni virali, aprendosi anche alla società civile.

    In questo ambito, si rinnova l’appuntamento con il concorso RaccontART e l’offerta del Test rapido HIV e HCV per la popolazione.

    Nei 10 anni di storia, ICAR ha segnato una continua crescita per numero e qualità di contributi scientifici, acquisendo nel contempo una valenza internazionale che lo colloca tra i più accreditati convegni del settore.

    Contiamo di proseguire su questo percorso, in collaborazione con tutti Voi.

    Un cordiale arrivederci a Roma!

    Massimo Andreoni
    Andrea Antinori
    Carlo Federico Perno
  • 2018-05-28 09:00 - 2018-06-02 20:00 Europe/Rome

    ESPID 2018 36th Annual Meeting of the European Society for Paediatric Infectious Diseases

    ESPID 2018 36th Annual Meeting of the European Society for Paediatric Infectious Diseases

    ESPID 2018: join thousands of clinicians, researchers, residents, and students who come together each year for the Annual Meeting of the European Society for Paediatric Infectious Diseases. Building on the success of previous meetings, ESPID Innovation brings you a scientific programme with a range of sessions and learning opportunities, given by the top international experts in paediatric infectious diseases. Come discover the latest developments in our fast-changing world in Malmö 2018!

    Congress Chairs: ​Lise Heilmann Jensen and Olof Hertting

    For more information http://espidmeeting.org

  • Aging e Gender in Chronic Infection 5 giugno 2018 a Roma
    2018-06-05 Tutto il giorno

    Aging e Gender in Chronic Infection  5 giugno 2018 a Roma

    Chronic Infection: L’aging è correlato con una inevitabile e progressiva immunosenescenza che rende gli anziani, ed in particolare quando portatori di infezioni croniche, più suscettibili a contrarre malattie infettive virali e batteriche e a sviluppare le conseguenti complicanze.

    Le infezioni rappresentano una delle prime cause di morte nei pazienti anziani. Le complicazioni dovute ai virus influenzali sono causa di un numero sempre maggiore di ricoveri ospedalieri tra i soggetti con più di 65 anni. Le sepsi e le loro complicanze causano ricoveri e decessi soprattutto nei soggetti anziani. Così come l’anziano è più suscettibile alle malattie infettive, la malattia infettiva acuta e cronica può impattare sulle modalità di invecchiamento.

    Mentre la malattia infettiva acuta innesca un processo infiammatorio che altera le capacità di omeostasi dell’organismo, aumentando la componente di stress ossidativo e l’immunosenescenza, la malattia infettiva cronica instaura una condizione infiammatoria costante che contribuisce al progressivo danno d’organo e ad una riduzione delle possibilità di un invecchiamento “fit“ esponendo i soggetti a multiple comorbidità.

    I processi di invecchiamento inoltre sono diversi in donne ed uomini: l’attesa di vita nelle donne è superiore a quella dell’uomo e le caratteristiche di ormonosenescenza mostrano caratteristiche molto differenti.

    L’individualizzazione di strategie anti aging diversificate e personalizzate anche in base al genere, possono migliorare la salute dei soggetti fragili, in particolare dei portatori di infezioni croniche riducendo i rischi di sviluppare comorbidità e abbattendo i costi della sanità pubblica.

    L’incontro vuole essere un primo importante appuntamento volto ad analizzare come i meccanismi infettivi possano impattare sui processi di invecchiamento e su come attuare un’adeguata strategia di prevenzione e, quando possibile, di cura delle malattie infettive al fine di garantire un invecchiamento in salute.

    Questo evento sarà accreditato per le seguenti professioni:

    •  BIOLOGO
    •  FARMACISTA (ospedaliero)
    •  MEDICO CHIRURGO (epidemiologia; igiene, epidemiologia e sanità pubblica; farmacologia e tossicologia clinica; gastroenterologia; malattie infettive; medicina generale; medicina interna; medicina legale; microbiologia e virologia; oncologia)
    ATTENZIONE: Per registrarsi all'evento è necessario iscriversi al sito.
     Per iscriverti al sito clicca qui altrimenti effettua la login
    Fonte Evento: eventi.3psolution.it
  • Le Malattie Infettive del migrante e del viaggiatore a Ferrara - Italy
    2018-11-09 Tutto il giorno

    Le Malattie Infettive del migrante e del viaggiatore a Ferrara - Italy

    Le Malattie Infettive del migrante e del viaggiatore a Ferrara - ItalyQuesto testo è stato redatto in occasione del congresso del 2016
    Malattie Infettive del migrante: In Italia, negli ultimi vent’anni, la popolazione immigrata è cresciuta di quasi 20 volte, subendo, nell’ultimo decennio, un incremento pari a oltre il 150%, con rilevanti differenze tra le regioni.

    Al quel patrimonio di salute in dotazione all’immigrato che appariva giovane, forte, con maggiore stabilità psicologica e spirito d’iniziativa e quindi più sano (effetto migrante sano), si è contrapposto, al suo arrivo in Italia o in altri paesi ospitanti, un patrimonio che si sta dissolvendo sempre più rapidamente (effetto migrante esausto), per malessere psicologico, mancanza di lavoro e reddito, degrado abitativo, assenza di supporto familiare.

    La nuova organizzazione della vita conseguente al totale sradicamento dall’ambiente di origine e dalle proprie sicurezze è divenuta e diviene così ogni giorno fonte di stress e pericoli per la salute.

    In tale contesto, anche le Malattie Infettive del migrante, pur non preponderanti tra le patologie del migrante, rappresentano un importante focus del fenomeno migratorio, anche se spesso identificano il migrante quale untore da bonificare e da cui difenderci.

    È innegabile che l’emergere di nuove patologie infettive e la ricomparsa di altre che sembravano destinate a ridursi o addirittura destinate ad estinguersi, rappresentano argomenti più che mai attuali nella società in cui viviamo e perciò riportate all’attenzione in questa nuova edizione del Convegno.

    Il rischio di contrarre la TB è pari a 10-15 volte in più tra gli immigrati rispetto alla popolazione italiana, per la fragilità sociale legata al processo migratorio e al paese ospitante, in cui l’incidenza è assai bassa e stabile (5-7 casi/100.000 abitanti). L’infezione da HIV/AIDS, evidenzia un costante e rapido aumento nel tempo dei casi notificati in stranieri, con un tasso di incidenza di quasi 4 volte superiore a quella italiana.

    A questa si aggiungono le altre Malattie Sessualmente trasmesse facilitate anche dalle condizioni di sfruttamento sessuale cui sono sottoposti donne e uomini immigrati.

    La tutela della salute dei migranti è oramai divenuta una delle sfide in Sanità Pubblica e riguarda proprio la necessità di garantire percorsi di tutela a coloro che per vari motivi si trovano a vivere ancora ai margini del sistema, in condizioni di fragilità sociale, economica e culturale.

    Le caratteristiche interdisciplinari del convegno permetteranno ai partecipanti di interagire con tutte le professionalità presenti, stimolando la collaborazione e migliorando il network di assistenza all'utente. Giunto alla sua quinta edizione, il convegno, organizzato dal Prof. Carlo Contini, oltre a fare il punto sulla situazione socio-sanitaria dei migranti nel nostro Paese, focalizza anche gli aspetti epidemiologici e clinici delle nuove Malattie Infettive del migrante, emergenti e riemergenti anche legate ai viaggi che hanno un impatto considerevole sulla salute pubblica.

    Fonte: simit