Home » Fattore J: NPS e la didattica a distanza

Fattore J: NPS e la didattica a distanza

di Luca Negri

«La prevenzione all’Hiv di NPS Italia onlus non si ferma neanche al tempo del lockdown e raggiunge gli studenti di tutta Italia via webinar con la didattica a distanza»
Fattore J è il primo percorso di sensibilizzazione e formazione per la scuola.
Il progetto, promosso da Fondazione Mondo Digitale in collaborazione con Janssen Italia e l’Università Campus Bio-Medico di Roma, interesserà sei Regioni Italiane (Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Veneto, Piemonte, Sicilia), coinvolgerà 100.000 studenti online e 10.000 studenti tra i 14 e i 16 anni formati in presenza.

Ha l’obiettivo di educare i giovani a sviluppare intelligenza emotiva, a rispettare “unicità” e “diversità” e a considerare la malattia come elemento della vita, e prevede interventi di esperti e associazioni di pazienti con focus su alcune aree terapeutiche (infettivologia, ematologia, neuroscienze, immunologia, ipertensione polmonare, oncoematologia).

Fattore J: NPS e la didattica a distanza

Le diverse attività, fisiche e online, sono finalizzate a sviluppare rispetto, vicinanza ed empatia verso le persone che vivono una situazione di grave disagio o sono affette da malattie, aiutando i giovani a rinforzare abilità specifiche (life skills) che consentano loro di far fronte agli stress della vita.

Didattica a distanza: NPS Italia collabora attivamente al progetto per le tematiche HIV/AIDS e MST ed intervenendo come relatori ai webinar con gli studenti.

Fonte: NPS Italia Onlus

Potrebbe interessarti anche

Usiamo i cookie e i metodi simili per riconoscere i visitatori e ricordare le preferenze. Li usiamo anche per misurare l'efficacia della campagna e analizziamo il traffico del sito. Accetta tutto e visita il sito Per ulteriori dettagli o per modificare le tue scelte di consenso in qualsiasi momento vedere la nostra politica sui cookie.