Home » Fumare raddoppia il rischio di morte nelle persone con HIV.

Fumare raddoppia il rischio di morte nelle persone con HIV.

di Silvia Bandini
Pubblicato: Ultimo aggiornamento il

Fumare raddoppia il rischio di morte nelle persone con HIV.
Che la dipendenza da nicotina sia deleteria per la salute non è certo una novità.

Vale per tutti, HIV o meno, soprattutto con il passare degli anni.
Un nuovo studio ha comunque mostrato che il rischio di morte per gli ex-fumatori, non è più alto di quello per le persone che non hanno mai fumato.
Un’altra buona ragione per smettere di fumare.

 

Notizia tradotta da Aidsmap- 7 gennaio 2015

Fumare raddoppia il rischio di morte nelle persone con HIV.

Due anni fa uno studio danese mostrava che l’impatto sull’aspettativa di vita delle persone con HIV del fumo era più forte di quello dell’HIV stesso.
L’aspettativa di vita di una persona con HIV che non ha mai fumato è di circa 5 anni inferiore a quella della popolazione generale, ma questi anni arrivano a 12 nelle persone con HIV fumatrici.
Ora gli stessi ricercatori hanno analizzato i dati di dipendenza da nicotina e morte, di 18000 persone con HIV, in terapia, negli ultimi 14 anni in Europa e Nord America.

Hanno trovato che fumare raddoppia il rischio di morte: ogni anno muoiono 8 fumatori su 1000 contro i 4 su 1000 non fumatori.

L’incremento dei decessi è dovuto prevalentemente a disturbi cardiovascolari, tumore ai polmoni e ad altri organi, malattie epatiche.

L’aspettativa di vita di una persona di 35 anni, HIV + fumatrice è di circa 8 anni inferiore ad una non fumatrice.
Andando avanti con l’età  aumenta  l’impatto negativo.
Lo studio mostra i benefici dello smettere e l’importanza degli interventi che supportano le persone decise ad uscirne.

Reference

Helleberg M et al. Smoking and life expectancy among HIV-infected individuals on antiretroviral therapy in Europe and North America: the ART Cohort Collaboration. AIDS 28 (online edition). DOI: 10.1097/QAD.0000000000000540 (2014).

FONTE: aidsmap.com
Traduzione e adattamento a cura di Poloinformativohiv

Potrebbe interessarti anche

Usiamo i cookie e i metodi simili per riconoscere i visitatori e ricordare le preferenze. Li usiamo anche per misurare l'efficacia della campagna e analizziamo il traffico del sito. Accetta tutto e visita il sito Per ulteriori dettagli o per modificare le tue scelte di consenso in qualsiasi momento vedere la nostra politica sui cookie.