Home Attualità Iscrizioni ancora aperte al premio di giornalismo scientifico Riccardo Tomassetti

Iscrizioni ancora aperte al premio di giornalismo scientifico Riccardo Tomassetti

di Luca Negri
giornalismo scientifico

Iscrizioni ancora aperte al premio di giornalismo scientifico Riccardo Tomassetti.

Come tutti gli anni torna il premio del giornalismo scientifico Riccardo Tomassetti”. Siamo arrivati alla decima edizione e l’argomento di quest’anno riguarda le grandi sfide della sanità pubblica: l’innovazione farmacologica, la prevenzione e la lotta alle malattie virali.

I giornalisti che al 1° gennaio 2017 non abbiano compiuto 40 anni possono inviare gli articoli fino al 31 dicembre 2017.

Il Premio è dedicato ai giovani giornalisti under 40 che attraverso un modello di giornalismo scientifico chiaro e rigoroso contribuiscono a promuovere nel nostro Paese la conoscenza delle innovazioni mediche e farmaceutiche in grado di migliorare la salute della comunità e delle nuove generazioni.

Due i premi in concorso: il primo da 2.000 euro, dedicato a “L’innovazione farmacologica e le sfide della sanità pubblica”.

Il secondo è l Premio speciale “Prevenzione e innovazione per la lotta alle malattie virali.

Che assegnerà 1.000 euro al miglior servizio di taglio giornalistico (formato testo, audio o video) che affronti con chiarezza di linguaggio e competenza di contenuti.

I temi relativi a innovazioni terapeutiche, ricerche scientifiche e questioni sociali nel campo della Virologia. Un ambito dove ancor più che in altri campi della medicina c’è bisogno di informazione scientifica accessibile e corretta. Per informare le categorie a rischio e mettere in guardia sulle vie di contagio, oltre che per far conoscere i passi avanti delle terapie.

Gli elaborati saranno giudicati da una Giuria composta da giornalisti delle più importanti testate italiane e docenti universitari.

Canale informativo: healthdesk.it

 

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più