Home Giovani Gli eterni dubbi sul sesso orale!

Gli eterni dubbi sul sesso orale!

di Luca Negri

sesso oraleQuali malattie si possono contrarre col sesso orale? Quali precauzioni bisogna prendere? Le carie possono essere una via d’ingresso dell’Hiv?
E’ possibile prendere i condilomi? L’esperto risponde.

1) quali e quante sono le malattie che si possono trasmettere per via orale? e di che gravità sono? è alto il rischio? bisogna stare attenti e prendere precauzioni ? ovvio. ma… significa paranoia!!!

2) Salve, se si hanno delle carie evidenti, in un rapporto orale non protetto ciò può rappresentare una via d’ingresso per il virus hiv? Grazie

3) ciao sono una ragazza e penso di aver contratto il virus hpv in gola dopo un rapporto. cosa devo fare? ho un fastidio alla gola. ho i linfonodi ingrossati. baciando un altra persona posso infettarlo?

Ho riunito una serie di domande relative all’eterno dilemma sulla sicurezza e sui rischi del sesso orale e cercherà di dare una risposta collettiva.
Proprio la numerosità e la frequenza con la quale vengono poste domande su questo argomento mi fa pensare che tutti diano per scontato che i rapporti orali si facciano senza la protezione del preservativo.
In realtà esistono preservativi studiati apposta per questo tipo di rapporto ed il loro uso rende il sesso orale assolutamente sicuro ma dato che, evidentemente, i preservativi non sono molto usati in questi rapporti bisogna adottare una politica di “riduzione del danno”.

In pratica questo significa che se proprio non si riesce ad usare il preservativo bisogna rispettare sempre due regole:
1) niente sperma in bocca,
2) la bocca deve essere in ordine, cioè non ci deve essere sangue visibile e, per rispondere ad una delle domande, è meglio non avere carie (anche se il punto non è la carie ma che sulla carie non ci finisca nè sangue del partner nè sperma).

Per quanto riguarda il tipo di malattie che si possono contrarre sono esattamente le stesse che si possono avere con un rapporto di penetrazione anale o vaginale. Quello che cambia è la probabilità, specie per l’HIV, che è ridotta rispetto alla penetrazione.

Per l’HPV, cioè per il virus che provoca i condilomi, è possibile che questi si possano avere in bocca ma questo vale specialmente per le persone che hanno un sistema immunitario molto compromesso (come per esempio per i malati di AIDS) quindi se uno/a ha mal di gola e linfonodi ingranditi deve pensare alla cosa più frequente e probabile, per esempio ad una faringite o una tonsillite o, se proprio si vuole pensare ad una malattia sessualmente trasmessa, ad una sifilide o ad una Gonorrea ma non certo ai condilomi.
Cosa fare? Semplicemente andare dal proprio medico e farsi visitare raccontando, senza farsi troppe paranoie, il vostro dubbio, sarà poi il vostro medico che farà le analisi che ritiene necessarie per chiarire eventuali dubbi.

Le altre malattie che si possono contrarre con il sesso orale sono la Gonorrea (“lo scolo”), la Clamidia, l’ Epatite A e quella B (perciò vaccinatevi!!), l’Herpes, e come ho già detto la Sifilide e l’HIV (sebbene quest’ultimo sia difficile da contrarre se si seguono le due regole descritte prima).

Ciao!

Dr. Francesco Allegrini

Fonte: www.gay.it

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più