Home Campagne Guida: Diagnostica, terapia, percorsi di salute

Guida: Diagnostica, terapia, percorsi di salute

di Neptune
Vecchia Vita- Nuova Vita

Guida: Diagnostica, terapia, percorsi di salute

Nadir propone una guida per le persone con HIV non ancora in terapia con il patrocinio di SIMIT (Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali).

Lo scopo di questa guida è quello di aumentare le conoscenze sulle possibilità diagnostico-terapeutiche, incrementare la consapevolezza sullo stato di salute e migliorare la comunicazione con il medico.

Rispondendo a un bisogno manifestato più volte dalle associazioni territoriali, si è pensato di creare una breve guida, con contenuti istituzionalmente condivisi, per le persone con HIV che da poco hanno scoperto il loro status sierologico o che comunque non hanno ancora iniziato la terapia. Lo scopo è quello di uniformare sul territorio nazionale le nozioni trasmesse ai neo-pazienti e creare un terreno di comunicazione condiviso con il medico infettivologo.

La campagna è composta da una brochure e dal relativo espositore.

Ringraziamo Janssen-Cilag SPA per il supporto a questa iniziativa.

FONTE: newsletter nadironlus

Altre informazioni importanti

 

Dover iniziare a prendere i farmaci è un momento difficile

La consapevolezza della presenza dell’HIV riesce ad essere gestita con più serenità, se ancora non c’è bisogno di ricorrere ad una terapia farmacologica.
Invece, il fatto di dover assumere i farmaci subito, può diventare la prova tangibile che sei malato.
La prospettiva poi di doverli prendere per sempre, crea in alcune persone un certo rifiuto soprattutto se non ci sono malesseri evidenti. Perchè devo curarmi se sto bene?

Questo argomento è trattato in modo approfondito nella sezione Terapie , ma è comunque importante ricordare che se il medico decide che la tua situazione immunologica lo richiede, fare resistenza ad iniziare la terapia o cercare di rimandarla troppo, non è un bene per la tua salute.
La terapia è efficace ed è proprio grazie a lei se oggi la nostra aspettativa di vita è identica a quella di una persona senza il virus. E’ più gestibile rispetto al passato, ci sono varie opzioni tra le quali scegliere,  meno pillole e meno effetti collaterali e l’obiettivo di viremia irrilevavile stabile garantisce anche la non infettività.

 

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più