Home Associazioni HIV & Real Life

HIV & Real Life

di Luca Negri
Aids, non rilevabile non trasmissibile: parte la campagna Lila

Real Life ed HIV

Trovare migliori forme di raccordo e collaborazione tra le diverse realtà scientifiche, assistenziali e sociali che hanno quotidianamente a che fare con i problemi dell’Hiv: è questa la premessa dalla quale partono i lavori di Hiv&Real Life, il primo convegno italiano organizzato dai pazienti per i pazienti e gli addetti ai lavori – medici, volontari, infermieri, operatori dell’informazione – che, a 25 anni dalla scoperta del virus e a 10 dall’introduzione della terapia antiretrovirale combinata (HAART) nella cura dell’AIDS, vogliono fare il punto sulla situazione e confrontarsi, ognuno a suo modo e con le proprie competenze, con l’obiettivo comune di arginare il diffondersi dell’infezione e migliorare le condizioni di vita delle persone con Hiv.

HIV & Real Life

Organizzato da NPS-Network Italiano Persone Sieropositive con l’Alto Patronato delle Presidenza della Repubblica, il Ministero della Salute, il patrocinio dell’Istituto Superiore di Sanità, la Provincia e il Comune di Roma e l’Assessorato alle politiche sociali e alla sanità del Comune di Roma, il convegno, in programma il 20 e 21 ottobre al Crowne Plaza Hotel di Roma, si articola in due giorni di lavoro con interventi di esponenti del mondo medico, scientifico e accademico internazionale come Rosaria Iardino, Presidente del convegno, il Prof. Mauro Moroni, Barbara Ensoli, Susan Barnett e Oriol Coll e due sessioni operative al giorno con corsi di formazione e informazione per testare sul campo quanto si è detto in teoria e formare così degli specialisti.

Il convegno sarà interamente online, all’indirizzo www.hivreallife.org per consentire a tutti coloro che non hanno la possibilità di essere presenti, di seguire i lavori in tempo reale anche rimanendo comodamente seduti sulla poltrona di casa.
In particolare, il convegno si concentrerà su alcune tematiche a sfondo sociale come l’accesso alle cure, la maternità nelle donne sieropositive, le difficoltà nell’inserimento lavorativo e la prevenzione.

Anche le tematiche forti come l’AIDS possono essere trattate con un approccio più “leggero” e un linguaggio più accessibile al grande pubblico.

A latere del convegno sono quindi state organizzate due mostre di grande valenza culturale: “I 100 volti” e “25 anni di Aids: immagini dal mondo”, per puntare i riflettori su questo tema dal forte impatto sociale.

“Hiv&Real Life: Persone e Personaggi” è una raccolta di scatti della fotografa Mirta Lispi che immortalano persone comuni, ritratti nella loro quotidianità, e personaggi noti dello sport, della cultura, della politica e dello spettacolo, ad indicare come l’AIDS non riguardi solo alcune specifiche categorie ma tutti, indistintamente. Patrocinata dalla Provincia di Roma e con il patrocinio di Alta Roma, sarà inaugurata il 6 Novembre al Tempio di Adriano.

“25 anni di Aids: immagini dal mondo” è invece un originale viaggio nella memoria attraverso le locandine, provenienti da tutto il mondo, realizzate per la prevenzione e informazione sull’HIV in un arco di 25 anni.

Fonte: npsitalia onlus

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più