Home Congressi La PrEP non abbassa il livello dell’ormone femminilizzante nelle donne trans

La PrEP non abbassa il livello dell’ormone femminilizzante nelle donne trans

di Luca Negri
La PrEP non abbassa il livello dell'ormone femminilizzante nelle donne trans

La PrEP non abbassa il livello dell’ormone femminilizzante nelle donne trans

L’uso di Truvada (tenofovir DF / emtricitabina) per la prevenzione dell’HIV non riduce i livelli degli ormoni femminilizzanti, offrendo rassicurazione per le donne trans preoccupate per le interazioni farmacologiche.

Alcuni studi precedenti hanno dimostrato che le concentrazioni ematiche di farmaci PrEP (pre-esposizione profilassi) in donne trans erano inferiori al previsto. Uno studio precedente ha rilevato che alcune donne trans che vivono con l’HIV sono riluttanti a utilizzare la terapia antiretrovirale o non la prendono come prescritto a causa delle preoccupazioni circa le interazioni farmacologiche con la loro terapia ormonale. Lo stesso può valere per la PrEP.

La PrEP non abbassa il livello dell'ormone femminilizzante nelle donne transLo studio iFACT, presentato alla conferenza, ha arruolato 20 donne transessuali HIV-negative che avevano ancora testicoli intatti e che non avevano ricevuto ormoni iniettabili negli ultimi 6 mesi. I partecipanti hanno iniziato un regime di terapia ormonale femminilizzante di estradiolo valerato (2 mg / die), più il blocco androgeno ciproterone acetato (25 mg / die).

Alla settimana 3, le donne hanno iniziato a prendere Truvada. Alla settimana 5, hanno interrotto il regime ormonale in modo che i ricercatori potessero confrontare i livelli dei farmaci PrEP con e senza ormoni, riprendendo alla settimana 8. Hanno poi continuato con gli ormoni e la PrEP fino alla settimana 15.

Lo studio ha dimostrato che l’uso concomitante della terapia ormonale e della PrEP non influisce sui livelli ormonali. Tuttavia, i livelli di tenofovir nel sangue sono stati ridotti del 13% in presenza di estradiolo, ma sono rimasti al di sopra del livello indicato per conferire protezione dall’infezione da HIV.

Un piccolo studio correlato ha trovato livelli ridotti della forma attiva di tenofovir nel tessuto rettale delle donne trans che assumevano terapia ormonale femminilizzante. I livelli di tenofovir nel sangue non sono stati influenzati, ma i livelli di tenofovir nel tessuto rettale sono diminuiti con l’aumento dei livelli di estradiolo. I ricercatori concludono che l’estradiolo può avere un impatto sull’efficacia della PrEP. La presentatrice Mackenzie Cottrell ha dichiarato che fino a quando non saranno disponibili più dati,

“È giusto condividere con le donne trans che ci sono ancora incertezze e potrebbe essere meglio prendere ogni giorno la PrEP”.

Fonte: aidsMap
Articolo originale sul sito della conferenza

Traduzione e adattamento a cura di Poloinformativohiv/AIDS
La copia e diffusione di tale testo è possibile citando, per cortesia, la fonte della traduzione.

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più