Home Diritti La squadra di calcio che con una parola spegne l’omofobia

La squadra di calcio che con una parola spegne l’omofobia

di Luca Negri
La squadra di calcio che con una parola spegne l’omofobia

La squadra di calcio che con una parola spegne l’omofobiaLo scorso fine settimana la squadra di calcio del Norwich City ha annunciato su Facebook che avrebbe issato la bandiera LGBT sulla vetta del suo stadio.

Per mostrare supporto alla marcia dell’orgoglio gay che si sarebbe svolta per le strade della città inglese proprio in quel weekend. Tuttavia, non tutti i fan sono stati a favore di questa decisione. Un supporter scontento ha postato un commento (ora rimosso) chiedendo: “Che diavolo c’entra questo con il calcio?”.

La reazione del Norwich City Football Club è stata di una parola, chiara e diretta: Everything, ovvero tutto. Una semplice risposta che ha assunto un enorme valore simbolico per le organizzazioni LGBT. L’omofobia nello sport, e in particolare nel calcio, rimane un argomento di notevole preoccupazione, quindi è bello vedere squadre che non solo mostrando il loro sostegno al movimento omosessuale, ma riconoscono anche la responsabilità che i club sportivi hanno quando si affrontano gli atteggiamenti profondamente problematici che ancora pervadono il calcio.

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più