Home Altre patologie La Toxoplasmosi

La Toxoplasmosi

di Luca Negri
Un gel efficace contro l'herpes virus di tipo 2

La toxoplasmosi è una zoonosi ( infezione trasmessa agli uomini dagli animali) causata dal Toxoplasma gondii, un microrganismo che compie il suo ciclo vitale, estremamente complesso e diverso a seconda dell’ospite, solo all’interno delle cellule.
Il parassita può infettare moltissimi animali (dai mammiferi agli uccelli, dai rettili ai molluschi) e può trasmettersi da un animale all’altro attraverso l’alimentazione con carne infetta.
Negli ultimi anni si è ridimensionata l’attenzione nei confronti del gatto come portatore della malattia, in particolare se si tratta di un gatto domestico, alimentato con prodotti in scatola e la cui lettiera è cambiata tutti i giorni (le cisti del parassita si schiudono dopo tre giorni a temperatura ambiente e alta umidità). Il vero serbatoio della toxoplasmosi è invece rappresentato dai gatti randagi, che si infettano cacciando uccelli e topi contaminati, e che possono defecare nel terreno rilasciando Toxoplasma anche per diverse settimane.

L’infezione da Toxoplasma è diffusa in tutto il mondo, ma nella maggior parte delle persone sane l’infezione decorre in modo assolutamente asintomatico, cioè senza che vi sia alcun segno evidente di malattia.Il soggetto che contrae una toxoplasmosi resta protetto per tutto l’arco della vita da recidive, perché risponde all’infezione con produzione di anticorpi e linfociti specifici.
Al contrario, nei pazienti con deficit immunitario può provocare dei quadri clinici piuttosto severi, con la formazione di lesioni ascessuali localizzate in varie parti del cervello e del cervelletto.

L’encefalite da Toxoplasma, o Neurotoxoplasmosi (NTX), è la patologia opportunistica che più frequentemente interessa il sistema nervoso centrale dei pazienti affetti da AIDS.
La NTX spesso esordisce in modo subacuto, e si manifesta inizialmente con la presenza di cefalea e febbre. A volte però esordisce in modo improvviso con sintomi neurologici focali quali crisi convulsive o deficit motori (paresi), oppure con uno stato di coma.
Lo strumento diagnostico principale è costituito dalla TAC dell’encefalo che mostra lesioni, a volte singole ma più spesso multiple, caratterizzate da un aspetto ipodenso (cioè di colore diverso rispetto al tessuto cerebrale circostante) circondate da un tipico anello più chiaro, formato da un accumulo del mezzo di contrasto. Spesso è presente un’area di edema attorno alle lesioni, che comprime le strutture cerebrali circostanti provocando così i sintomi clinici.
La risonanza magnetica è in grado di fornire maggiori dettagli sulle lesioni, ma solitamente non è necessario eseguirla prima della TAC.
Le informazioni riguardanti la terapia contro la Toxoplasmosi e le raccomandazioni sulla cART sono disponibili nelle Linee Guida HIV/AIDS

La toxoplasmosi è ad alto rischio nel caso in cui venga contratta in gravidanza: l’infezione può infatti passare al bambino attraverso la placenta, provocando in determinate circostanze malformazioni o addirittura l’aborto o la morte in utero. La toxoplasmosi rappresenta dunque un importante elemento di cui tenere conto nell’ambito della salute materno-infantile.
Poiché la malattia è spesso asintomatica, idealmente sarebbe bene conoscere il proprio stato prima della gravidanza, e cioè sapere se nel proprio siero siano presenti gli anticorpi per la toxoplasmosi. Si tratta di un semplice esame del sangue: chiamato Toxo-test, permette di classificare le donne in tre classi: “protetta”, “suscettibile” o “a rischio”.

Allo stato attuale non esiste un vaccino contro la toxoplasmosi: non è quindi possibile garantirne la prevenzione assoluta. Ci sono però una serie di comportamenti e di pratiche igieniche che possono ridurre notevolmente il rischio di contrarre questa malattia.

Fonte: Epicentro.iss-ultimo aggiornamento 2013

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più