Home Associazioni HIV Lancio del Pro HIV: Valutazione del mio stato di salute sociale fisico e mentale

Lancio del Pro HIV: Valutazione del mio stato di salute sociale fisico e mentale

di Luca Negri
9 views

A seguito degli studi che dimostrano l’efficacia dell’uso del Patient Reported Outcomes nella gestione clinica e in considerazione della pandemia, abbiamo elaborato un questionario per la autovalutazione globale della propria salute che comprende aspetti fisici, mentali e sociali delle persone con HIV.  La particolarità del PRO HIV che abbiamo elaborato, con il contributo e il consenso di 21 associazioni e in linea con quanto emerso dal survey Il 4° Novanta nel 4° Decennio,  è che abbiamo approfondito  la sfera psicologica in quanto la meno esplorata pur essendo l’HIV  una patologia che ha un grave impatto proprio sulla salute mentale.

L’obiettivo, oltre a quelli ormai confermati dalla scienza, facilitare la comunicazione medico-paziente nella gestione clinica, soprattutto alla luce del ruolo della telemedicina, è quello di contribuire alla personalizzazione del percorso di salute e migliorare la qualità della vita malgrado le difficolta di questo periodo.

Scarica, stampa e compila PRO HIV (si suggerisce di compilarlo prima della visita medica).

Lancio del Pro HIV: Valutazione del mio stato sociale fisico e mentale

Associazioni HIV che hanno contribuito e condiviso l’elaborazione di questo PRO:

  1. Agedo Milano
  2. Anlaids
  3. Anlaids Lazio
  4. Arcobaleno Aids ODV
  5. ArciGay Modena“Matthew Shepard”
  6. ASA – Associazione Solidarietà Aids, Milano
  7. BLQ Checkpoint Bologna
  8. CIG – Arcigay Milano
  9. E se domani – Terni
  10. Fondazione L.I.L.A. Milano
  11. L.I.L.A. Italia
  12. L.I.L.A. Milano
  13. L.I.L.A. Sicilia
  14. L.I.L.A. Como
  15. L.I.L.A. Trentino ODV
  16. Milano Check Point
  17. Movimento per la Qualità della vita
  18. Nadir onlus
  19. Parsec Coop. Soc. a r.l. onlus
  20. PRO, Amigay Aps
  21. PLUS Aps

    Ringraziamo le associazioni e le persone della community che individualmente hanno collaborato
    all’iniziativa e la dottoressa Antonella Cingolani, infettivologo, Fondazione Policlinico Gemelli, Roma.

Fonte: Nadir onlus

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetta Tutto Scopri di più