Home » Libri ed HIV: “Le rive della tua giovinezza” di Cinzia Luigia Cavallaro

Libri ed HIV: “Le rive della tua giovinezza” di Cinzia Luigia Cavallaro

di Luca Negri

Libri ed HIV – “Le rive della tua giovinezza” di Cinzia Luigia Cavallaro.
Mi chiamo Cinzia Luigia Cavallaro e ci contatta per presentarvi il suo nuovo libro che tratta principalmente il tema dell’Aids in forma di romanzo.

Il libro è inserito in una campagna di crowdpublishing, che potete visitare cliccando il seguente link. Verrà pubblicato solo se otterrà sufficienti preordini.
Libro inserito nella categoria – libri ed HIV-

Ndr: Poloinfo HIV non riceverà alcun compenso per questo articolo il quale viene pubblicato per “fine di intenti” essendo noi stessi contenti che nuovi autori trattino il tea HIV AIDS nei loro libri e romanzi.
Luca Negri – Redazione Poloinfo HIV

Libri ed HIV: "Le rive della tua giovinezza" di Cinzia Luigia Cavallaro
Copertina del libro “Le rive della tua giovinezza” di Cinzia Luigia Cavallaro

TITOLO
Le rive della tua giovinezza

BIOGRAFIA DELL’AUTORE
Milanese di nascita, Cinzia Luigia Cavallaro vive in Brianza dal 1987, anno in cui
rimpatriò dopo cinque anni trascorsi a Londra dove ha conseguito certificazioni di lingua e
letteratura inglese.

Scrittrice, poetessa e traduttrice ha pubblicato un romanzo e tre raccolte poetiche. Inoltre
è presente in molte antologie collettive sia con poesie che con racconti. È membro di giuria
in concorsi letterari e in consigli direttivi di associazioni culturali. Ha ricevuto diversi
riconoscimenti sia per la poesia che per la narrativa.
È curatrice del blog Parole in movimento.

SPIEGAZIONE TITOLO
Il titolo corrisponde all’ultimo verso di una poesia di Alda Merini tratta dalla raccolta
Magnificat. Le rive della tua giovinezza sottendono la fiducia nella vita comunque vada,
invitandoci a dire sì agli eventi, anche se apparentemente catastrofici nel momento in cui
accadono. Se si prende questo come modello di vita esemplare, l’abbandonare queste rive
significa perdere la strada maestra, la retta via. Ciò si riconduce al protagonista che, con la
sua tossicodipendenza e malattia, si perde per poi ritrovarsi.

TEMI TRATTATI
La narrazione riguarda uno spaccato di vita riconducibile alla tematica dell’Aids negli anni
’90. Rappresentando tutte le stigmatizzazioni, l’emarginazione e la mancanza di cure efficaci,
con il conseguente stillicidio di giovani vite. Vittime commemorate in Candle Light
Memorial, coperte colorate, coccarde rosse, pubblicità progresso. E tanto dolore.

TRAMA
La storia narrata del protagonista Giacomo Ferrarisi rappresenta la lotta con i propri demoni
interiori e la volontà di affrontarli superando le proprie debolezze e i propri limiti. Dalla metà
degli anni ’80 fino alla metà degli anni ’90 si narrano tempi pieni di storie di droga e
degradazione che Giacomo si lascerà alle spalle, uscendo definitivamente dal tunnel della
tossicodipendenza. La luce fuori dal tunnel porta il nome di Romina. Anche la loro festa di
nozze sarà luminosa, approdando poco dopo alla nascita di Linda.

Ma un’ombra potente e poco conosciuta oscurerà la ritrovata quiete. È una malattia
stigmatizzante: AIDS. La sola parola è un marchio che avrà il potere di allontanare persino i
parenti più stretti.
Giacomo non si perderà d’animo. Nonostante imprevisti, sfide e momenti difficili, ci passerà
attraverso fino in fondo. In una lotta impari, il suo sguardo sulla realtà cambierà radicalmente
e lo renderà sereno. A dispetto della più grande prova della sua giovane vita.

Clicca per per aderire alla Campagna

Potrebbe interessarti anche

Usiamo i cookie e i metodi simili per riconoscere i visitatori e ricordare le preferenze. Li usiamo anche per misurare l'efficacia della campagna e analizziamo il traffico del sito. Accetta tutto e visita il sito Per ulteriori dettagli o per modificare le tue scelte di consenso in qualsiasi momento vedere la nostra politica sui cookie.