Home Diritti Lo straniero affetto da AIDS non può essere espulso!

Lo straniero affetto da AIDS non può essere espulso!

di Luca Negri
Lo straniero affetto da AIDS non può essere espulso!

Per il Tribunale di Perugia in questi casi scatta il divieto di espulsione ai sensi dell’articolo 19 del testo unico immigrazione.

La Corte Costituzionale con sentenza n. 352/2001 ha sancito che lo straniero irregolarmente presente nello Stato ha diritto di fruire di tutte le prestazioni che risultino indifferibili ed urgenti ed in particolare il diritto inviolabile alla salute, diritto costituzionalmente garantito.
Lo stesso principio è stato confermato dalla Cassazione Civile con la sentenza n. 20561 del 2006.

Lo straniero affetto da AIDS non può essere espulso!

Sulla base di queste sentenze, il Tribunale civile di Perugia – con una decisione di lunedì scorso – ha accolto il ricorso dell’avvocato Carla Pennetta contro il provvedimento di espulsione adottato dalla Prefettura perugina nei confronti di una cittadina nigeriana affetta da AIDS conclamato.

Per il Tribunale, infatti, una interpretazione meramente letterale ed autentica dell’art. 19 del Testo Unico porta necessariamente a ritenere che la straniera non è espellibile per i motivi di salute documentati.Ora resta da accertare la posizione della straniera la cui situazione giuridica irregolare non muta a seguito dell’accoglimento del ricorso che non ha un effetto sanante.
In altri termini ora la Questura dovrà valutare se sussistono o meno le condizioni per rilasciare un permesso di soggiorno per motivi di salute o, più probabilmente, per motivi umanitari.

Fonte: http://immigrazioneoggi.it/daily_news/2008/marzo/14_2.html

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più