Home Diritti Lo Zero Discrimination Day si celebrerà in tutto il mondo

Lo Zero Discrimination Day si celebrerà in tutto il mondo

di Luca Negri
zero discriminazione

GINEVRA, 26 febbraio, 2015- La discriminazione continua a colpire la vita di milioni di persone in tutto il mondo. Il 1 ° marzo, è lo Zero Discrimination Day , persone provenienti da tutti gli angoli del mondo si uniranno sotto il tema Open Up, Reach Out per celebrare la diversità e rifiutare la discriminazione in tutte le sue forme.

Il supporto ottenuto per lo Zero Discrimination Day ha creato un movimento globale di solidarietà per porre fine alla discriminazione, che è ancora molto diffusa. Milioni di donne e ragazze in ogni regione del mondo vivono esperienze di violenza ed abusi e non sono in grado di esercitare i loro diritti o di accedere ai servizi di assistenza sanitaria, all’istruzione o al lavoro. La discriminazione sul posto di lavoro, a scuola o per l’assistenza sanitaria riduce la capacità delle persone di partecipare a pieno titolo nella società e di fornire cura per se stessi e per le loro famiglie. A livello globale, ci sono quasi 80 paesi che ancora criminalizzano i rapporti sessuali con lo stesso sesso. 38 sono i Paesi che impongono qualche forma di restrizione all’ingresso, al soggiorno e alla residenza delle persone che vivono con l’HIV. Inoltre, gli ambienti giuridici e sociali ancora falliscono nell’affrontare lo stigma e la discriminazione nei confronti delle persone affette da HIV e di quelle più vulnerabili all’infezione da HIV.
Zero Discrimination Day“La discriminazione è una violazione dei diritti umani e non deve passare incontrastata”, ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon. “Ognuno ha il diritto di vivere con rispetto e dignità.”

Quest’anno le persone in occasione dello Zero Discrimination Day sono stati invitati ad Open Up, Reach Out (aprirsi e avvicinarsi), utilizzando i social media per dire al mondo cosa significa per loro discriminazione zero. Le persone hanno condiviso canzoni, poesie, pensieri e attività ispirate alla farfalla, simbolo di trasformazione della campagna. Le persone inoltre chiedono ai loro governi di compiere maggiori sforzi per realizzare e proteggere i diritti umani e eliminare la discriminazione.

“Alcuni dei problemi più difficili del mondo possono essere risolti semplicemente eliminando stigma e discriminazione”, ha detto Michel Sidibé, direttore esecutivo di UNAIDS. “Mentre ci sforziamo insieme per un mondo più giusto possiamo essere incoraggiati dall’entusiasmo per raggiungere la discriminazione zero.”
Tra le celebrità che sostengono la campagna ci sono l’ambasciatore internazionale UNAIDS David Luiz, che ha postato un messaggio speciale alzandosi contro il razzismo, l’ambasciatore UNAIDS Toumani Diabaté e suo figlio, Sidiki Diabaté, così come la stella del cricket dello Sri Lanka Kumar Sangakkara, il cui messaggio è in riproduzione sugli schermi nei luoghi che ospitano la Coppa del Mondo del Cricket in Australia e Nuova Zelanda. I governi, i legislatori e dirigenti d’azienda hanno assicurato il loro sostegno alla campagna.

Gli eventi dello Zero Discrimination Day comprendono mostre fotografiche in Cina, balli in Gabon, concerti in Madagascar, un storytelling per i bambini in Mongolia e proiezioni cinematografiche in Nepal. Seminari e workshop per discutere sulle questioni relative alla stigmatizzazione e alla discriminazione si svolgeranno in più di 20 paesi in tutto il mondo, dalla Colombia a Uzbekistan.

Il primo Zero Discrimination Day è stato celebrato il 1 ° marzo 2014.

Fonte: UNAIDS

Traduzione e adattamento a cura della redazione del Poloinformativohiv
In caso di utilizzo si prega di citare la fonte della traduzione

More information is available at:

http://www.unaids.org/en/resources/campaigns/20150204_zerodiscrimination

https://www.facebook.com/zerodiscrimination

#zerodiscrimination

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più