Home Congressi MK-8591, antiretrovirale sperimentale ad azione prolungata

MK-8591, antiretrovirale sperimentale ad azione prolungata

di Luca Negri

MK-8591, antiretrovirale sperimentale ad azione prolungataMK-8591, antiretrovirale sperimentale ad azione prolungata

Il nuovo farmaco MK-8591 antiretrovirale potrebbe consentire il trattamento dell’HIV con un’unica somministrazione alla settimana, secondo i risultati di uno studio presentato a IAS 2017..
L’MK-8591, noto anche come EFdA, è inibitore nucleosidico della traslocazione della trascrittasi inversa (NRTTI) ad azione prolungata attualmente in corso di messa a punto da parte della casa farmaceutica Merck.

In uno studio condotto su 30 individui mai precedentemente trattati per l’HIV, una singola dose di questo farmaco ha dato prova di sopprimere la replicazione HIV di oltre il 90% per almeno sette giorni.

Uno studio condotto su ratti ha evidenziato che una formulazione di MK-8591 somministrata per via iniettiva può mantenere livelli farmacologici efficaci per sei mesi o più.

L’MK-8591 è soltanto uno di vari antiretrovirali ad azione prolungata che hanno attirato l’attenzione a IAS 2017. Alla Conferenza sono stati infatti anche riferiti i risultati di sperimentazioni sull’uso di una formulazione iniettabile di cabotegravir per la PrEP e una terapia sempre iniettabile a base di cabotegravir e rilpivirina da somministrare ogni quattro o otto settimane per il trattamento dell’HIV.

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più