Home Associazioni HIV Nome di battaglia LILA . In onda in prima volta con regia di Simone Pera

Nome di battaglia LILA . In onda in prima volta con regia di Simone Pera

di Luca Negri
10 views

Nome di battaglia LILA – In onda per la prima volta il docufilm della LILA, con la regia di Simone Pera, che racconta trent’anni di lotte per la dignità delle persone con HIV, per la prevenzione, per il diritto alla salute.

Una storia che non è ancora finita e che la pandemia da Covid rende più che mai attuale.

 Il documentario Nome di battaglia LILA, sottotitolato per non udenti, sarà online dalle ore 18.00 di martedì 24 novembre 2020 su www.lila.it .

 Il 21 gennaio 1987 nasceva la LILA, la Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS. A darle vita furono uomini e donne con storie e percorsi differenti: persone impegnate socialmente, con e senza HIV, medici, esponenti delle comunità LGBT+, del cattolicesimo solidale, del sindacato, delle comunità terapeutiche, dei movimenti per i diritti delle prostitute, singoli cittadini e cittadine.

In Italia come in altri paesi, l’AIDS stava diventando la prima causa di morte tra i giovani mentre le istituzioni si mostravano colpevolmente incapaci di investire sulla prevenzione e in drammatico ritardo sulla cura e l’assistenza a chi si ammalava, spesso senza speranza. Chi doveva tutelare il nostro diritto alla salute si preoccupò, piuttosto, di giudicare, puntare il dito, censurare gli stili di vita reputati non consoni, condannare, individuare presunte categorie a rischio.

“L’AIDS ce l’ha chi se lo va a cercare” arrivò a dire in quegli anni un Ministro della Repubblica Italiana, Carlo Donat Cattin.

Nel paese spirava un clima di caccia alle streghe. L’AIDS era il morbo dei gay, la peste del 2000, chi si ammalava veniva additato/a come “untore”, deviato, colpevole di comportamenti immorali. La LILA fu tra le prime realtà a cercare di cambiare il corso e il senso degli eventi inaugurando un trentennio di battaglie dure e generosissime per i diritti e la dignità delle persone con HIV e per il diritto alla prevenzione e alla salute di tutti e tutte.

Fonte: welfarenetwork.it

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetta Tutto Scopri di più