Home Attualità Nuove diagnosi di HIV in Europa una su sei riguarda persone con 50 anni

Nuove diagnosi di HIV in Europa una su sei riguarda persone con 50 anni

di Luca Negri
Nuove diagnosi di HIV in Europa una su sei riguarda persone con 50 anni

Uno studio diffuso dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (CEPCM) ha evidenziato una nuova tendenza delle diagnosi di HIV.

Nuove diagnosi di HIV: una persona su 6 riguaderebbe persone con almeno 50 anni di età.
Analizzando i casi di HIV registrati tra il 2004 e il 2015 nei 28 Paesi dell’Unione Europea e in Islanda, Liechtenstein e Norvegia, sono emerse oltre 54.000 diagnosi in persone che hanno superato i 50 anni di età, mentre in quelle tra i 15 e i 49 anni i casi sono stati 312.500.

L’organizzazione mondiale della sanità precisa che nel 2015 le nuove diagnosi di HIV sono state oltre 150.000, dato in forte aumento a confronto con l’anno precedente. Quindi questo studio conferma la necessità non soltanto di aumentare la consapevolezza e invitare ai test tutta la popolazione, ma anche quella di realizzare delle campagne specifiche rivolte alle persone sopra i 50 anni, sempre più convinte che si tratti di un’epidemia legata ai giovani.

Canale informativo: queerblog.it:

Photo by:Callum Chapman

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più