Home Associazioni Omotransfobia: Plus preme per una legge regionale

Omotransfobia: Plus preme per una legge regionale

di Luca Negri
Omotransfobia: Plus preme per una legge regionale

Da sempre favorevole all’introduzione di una legge regionale di contrasto alla omotrasnegatività o Omotransfobia, Plus annuncia la partecipazione al presidio organizzato dal comitato Bologna Pride che si terrà giovedì 11 aprile dalle ore 17 in via Aldo Moro 50, quindi di fronte alla sede della Regione Emilia-Romagna.

L’occasione è preziosa non solo per ribadire il no di tutto il movimento LGBT*IQ+ alle ideologie oscurantiste che hanno animato il recente congresso veronese, ma anche – e soprattutto – per richiamare la politica emiliano-romagnola ai suoi doveri. Da troppo tempo si parla, senza concludere nulla, di una legge regionale in tema di violenze determinate da orientamento sessuale e identità di genere. È arrivato il momento di metterla ai voti.

Plus sottolinea questo grave ritardo, loda l’impegno indefesso profuso da Franco Grillini e ricorda che i partiti hanno preferito lisciare il pelo alle loro componenti più conservatrici, sacrificando la dignità delle persone omosessuali e trans* sull’altare della pace interna. Questo riguarda in particolare il PD, di fatto l’unica forza politica che oggi avrebbe la possibilità di varare la norma e che ancora, colpevolmente, non lo fa.

È proprio per mettere la parola fine ad anni di traccheggiamenti che Plus si unisce al presidio dell’11 aprile. Una buona legge regionale di contrasto alle discriminazioni omotransfobiche sarebbe un inizio,e rappresenterebbe un segnale politico indirizzato al Parlamento. I volontari di Plus sono fieri di dare il proprio contributo partecipando al presidio.

Fonte: comunicati Plus onlus

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più