Home Linee guida OMS : linee guida per ‘key populations’, nuove raccomandazioni

OMS : linee guida per ‘key populations’, nuove raccomandazioni

di Luca Negri
Gonorrea, allarme OMS: gli antibiotici faticano a fare effetto

Tra le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ( OMS ), per le popolazioni ‘chiave'(quelle a maggior rischio comportamentale di contrarre il virus)  c’è  quella di considerare l’assunzione degli antiretrovirali come profilassi pre-esposizione, oltre all’uso del condom negli uomini che praticano sesso con altri uomini( MSM).

Altra nuova raccomandazione nell’ambito della riduzione del danno:
Le persone che sono testimoni di un’overdose da oppiacei dovrebbero avere accesso al naloxone ed essere istruiti al suo utilizzo per la gestione delle emergenze di sospetta overdose da oppiacei.

Oltre alle principali raccomandazioni per la prevenzione dell’HIV e delle MST ( utilizzo corretto del profilattico , PPE, circoncisione volontaria, utilizzo di siringhe sterili, disponibilità terapie sostitutive , ecc) viene inoltre ribadita la necessità di eliminare le barriere sociali e legali che impediscono alle popolazioni  vulnerabili (sex workers, trangender, persone che fanno uso di droghe per via iniettiva, ecc) di accedere ai servizi sanitari.
Non fornire servizi alle persone che corrono maggiormente il rischio di contrarre l’HIV è una minaccia alla salute e al benessere di tutta la comunità.
Purtroppo solo il 70% dei Paesi si occupa delle necessità degli omosessuali e dei sex workers, mentre nel caso delle persone che fanno uso di droghe per via iniettiva la percentuale scende al 40%.
Inoltre anche se le buone pratiche sono messe per iscritto, è difficile che diventino realtà.

Le linee guida dell’OMS cliccando qui

 

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più