Home Diritti Una bussola per orientare la persona che vive con HIV nella tutela dei suoi diritti

Una bussola per orientare la persona che vive con HIV nella tutela dei suoi diritti

di Luca Negri 7 gennaio 2018
Una bussola per orientare la persona che vive con HIV nella tutela dei suoi diritti

Una bussola per orientare la persona che vive con HIV nella tutela dei suoi dirittiUna bussola per orientare la persona che vive con HIV nella tutela dei suoi diritti

Direttamente dall’Istituto Superiore di Sanità un documento di riferimento, una guida redatta da specialisti del settore, della legge e dei diritti della persona che vive con HIV. Una Bussola per orientare le persone con HIV nella tutela dei loro diritti legali e sociali. Pensato e pubblicato dopo il 20 giugno 2017 quando  ricorrevano i trenta anni di attività del Servizio Nazionale dell’HIV/AIDS/ IST Counselling “Telefono Verde AIDS e IST – 800861061”. Il quale si colloca all’interno dell’Unità Operativa Ricerca psico-socio-comportamentale, Comunicazione, Formazione (UO RCF) del Dipartimento di Malattie Infettive dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS).

In testa al documento una citazione di Immanuel Kant:

“La violazione del diritto avvenuta
in un punto qualsiasi della terra
è avvertita in tutti i punti”

Tra le firme degli autori il primo della lista è un bravissimo avvocato a cui abbiamo spesso chiesto aiuto per tutelare i diritti di chi ci chiedeva aiuto.  Matteo Schwarz che da tempo collabora con l’ISS.
Per darvi una idea degli argomenti trattati nella “Bussola” (che potete scaricare in formato pdf), citerò alcune voci del suo indice.
  • Che cosa significa essere una persona sieropositiva all’HIV?
  • Sono tenuto ad informare il mio partner della mia sieropositività all’HIV?
  • Quali sono gli adempimenti amministrativi da svolgere per ricevere gratuitamente le cure necessarie in caso di sieropositività all’HIV?
  • La condizione di positività all’HIV conferisce dei benefici di tipo previdenziale e/o assistenziale alla persona sieropositiva?
  • Quali sono i benefici che possono essere riconosciuti alla persona sieropositiva titolare di invalidità civile?

E ancora….

  • Il datore di lavoro può fare indagini o chiedere informazioni sullo stato sierologico del lavoratore e/o del candidato all’assunzione?
  • In caso di invalidità civile, quali sono i limiti entro cui è consentito al datore di lavoro o all’agenzia interinale chiedere chiarimenti sulla patologia che ne è causa?
  • La condizione di sieropositività all’HIV comporta delle limitazioni nell’accesso alla scuola e alle attività sportive/ricreative?

Naturalmente sono solo una parte delle domande a cui viene data una risposta in questa guida.

Ma sono sicuro che chi come me convive con l’HIV di questi dubbi ne avrà sicuramente, quindi ringraziamo per questo aiuto chi ha scritto la Bussola, cioè:
Matteo Schwarz, Lucia Pugliese, Barbara Suligoi e Anna Maria Luzi
Scarica la Bussola in formato PDF
Fonte: ISS

 

Condividi:

Potrebbe interessarti anche