Home HIV Pessimismo sulle prospettive di vita da parte delle persone HIV+, rivela un’indagine sulla qualità della vita

Pessimismo sulle prospettive di vita da parte delle persone HIV+, rivela un’indagine sulla qualità della vita

di Luca Negri
Da EACS 2017: percezione sulle prospettive di vita delle persone che vivono con HIV

Prospettive di vita nelle persone con HIV. Immagine tratta dal sito web ‘HIV is: Expectations from Life’: http://campaigns.visit-gbu.eu/expectations-from-life

Ancora molto pessimismo sulle prospettive di vita da parte delle persone HIV+, rivela un’indagine sulla qualità della vita

Un’indagine condotta in tutta Europa ha rivelato che molte persone HIV-positive sono convinte che andranno incontro a una morte prematura e hanno ancora paura dello stigma legato all’HIV.

Si tratta di una ricerca commissionata dalla casa farmaceutica Gilead Sciences e condotta negli ultimi mesi del 2016.

Sono stati coinvolti, in totale, 522 individui HIV-positivi, con un gruppo di controllo composto da 2723 individui HIV-negativi della popolazione generale.

L’aspettativa di vita di coloro che reagiscono bene alle terapie antiretrovirali è ormai ottima. Ciò nonostante, molte persone con HIV sono evidentemente ancora molto pessimiste per quanto riguarda la loro prognosi. Un terzo delle persone HIV-positive che hanno partecipato all’indagine, infatti, ha dichiarato di aver messo in conto di morire prima dei propri amici, coetanei e fratelli maggiori – contro solo il 10% del gruppo di controllo.

Le persone con infezione da HIV, rispetto a quelle della popolazione generale, tendevano anche a valutare la propria salute come “ottima” o “buona” meno frequentemente (44 contro 69%).

Inoltre, sempre rispetto al gruppo di controllo, tendevano meno a dare priorità alla vita sentimentale e sessuale rispetto alla stabilità economica.

Oltre la metà delle persone con HIV ha dichiarato di considerare il virus una potenziale barriera per trovare un partner, e la ragione più frequentemente citata è la difficoltà di rivelare agli altri di avere l’infezione. Poco meno di metà (47%) di tutte le persone con HIV che hanno partecipato all’indagine e il 38% di coloro che avevano livelli non rilevabili di carica virale hanno dichiarato di avere paura di trasmettere il virus agli altri.

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più