Home Epatiti Report Aifa epatite c quasi 65mila i pazienti trattati con i nuovi farmaci

Report Aifa epatite c quasi 65mila i pazienti trattati con i nuovi farmaci

di Luca Negri
Farmaci epatite C: gli italiani se li fanno spedire dall’India

Pubblicato l’ultimo report Aifa epatite c datato 2 gennaio 2017 dei malati trattati con i nuovi farmaci ad azione antivirale diretta di seconda generazione (DAAs) per la cura dell’epatite C cronica, raccolti dai Registri di monitoraggio AIFA a partire da dicembre 2014.

 

 

Report Aifa epatite c: al 2 gennaio 2017 i malati trattati con i nuovi farmaci ad azione antivirale diretta di seconda generazione (DAAs) per la cura dell’epatite C cronica, raccolti dai  Registri di monitoraggio AIFA a partire da dicembre 2014, risultano essere complessivamente 64.633.

Di questi oltre 41 mila rientrano nel gruppo 1 dei pazienti, quelli con cirrosi in classe di Child A o B e/o con HCC con risposta completa a terapie resettive chirurgiche o loco-regionali non candidabili a trapianto epatico nei quali la malattia epatica sia determinante per la prognosi.

I criteri attuali di prioritizzazione al trattamento individuano i seguenti gruppi di pazienti:

1. Pazienti con cirrosi in classe di Child A o B e/o con HCC con risposta completa a terapie resettive chirurgiche o loco-regionali non candidabili a trapianto epatico nei quali la malattia epatica sia determinante per la prognosi. Pazienti trattati al 2 gennaio 2017: 41.622.

2. Epatite ricorrente HCV-RNA positiva del fegato trapiantato in paziente stabile clinicamente e con livelli ottimali di immunosoppressione. Pazienti trattati al 2 gennaio 2017: 1.858.

3. Epatite cronica con gravi manifestazioni extra-epatiche HCV-correlate (sindrome crioglobulinemica con danno d’organo, sindromi linfoproliferative a cellule B). Pazienti trattati al 2 gennaio 2017: 2.950.

4. Epatite cronica con fibrosi METAVIR F3 (o corrispondente Ishack). Pazienti trattati al 2 gennaio 2017: 17.034.

5. In lista per trapianto di fegato con cirrosi MELD <25 e/o con HCC all’interno dei criteri di Milano con la possibilità di una attesa in lista di almeno 2 mesi. Pazienti trattati al 2 gennaio 2017: 287.

6. Epatite cronica dopo trapianto di organo solido (non fegato) o di midollo con fibrosi METAVIR ≥2 (o corrispondente Ishack). Pazienti trattati al 2 gennaio 2017: 279.

7. Epatite cronica con fibrosi METAVIR F0-F2 (o corrispondente Ishack) (solo per simeprevir). Pazienti trattati al 2 gennaio 2017: 603.

Report trattamenti AIFA 02-01-2017

Fonte: quotidianosanita.it

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più