Home Congressi Save Us From Saviors!

Save Us From Saviors!

di Luca Negri

Save Us From Saviors!Save Us From Saviors!
Salvaci dai Salvatori!
Estratto da
Speaking Up! di Silvia Petretti

22 luglio 2010 ·
Si sta facendo tutto un po’ travolgente.

Il terzo giorno , mercoledì, il tema è “esaurimento fisico ed emotivo”.
Non ero la sola: potrei dire che molti dei partecipanti alla conferenza semplicemente guardandoli davano l’impressione di aver esaurito le energie.
Ci vuole tempo per assorbire tutta l’enorme quantità di informazioni, idee ed emozioni che sono qui.

Nonostante ciò sono riuscita a facilitare 2 sessioni al Networking Women Zone , uno su donne e network e un altro sugli effetti della legge che criminalizza la sessualità delle donne.

 

Accanto a donne provenienti dal Venezuela , Germania, Sud Africa , Malesia e Stati Uniti, abbiamo condiviso le nostre diverse esperienze di mobilitazione e politicizzazione delle donne per contestare le leggi che criminalizzano l’omosessualità , il perseguimento penale di trasmissione del virus HIV , e il sex work.

Alla fine del dibattito una sex worker dalla Malaysia ha preso il microfono e esclamato: ” Sono stata sex worker per 15 anni, ho subito molti abusi da parte della polizia , e questa è la prima volta che decido di parlarne. Ci ho messo 15 anni. Ma continuerò quando torno al mio paese perchè dopo aver incontrato tutti voi ho trovato la forza di farlo ‘.

Uno degli aspetti più travolgenti di questa conferenza è la quantità incredibile trasformazioni personali che avvengono davanti ai vostri occhi. E ‘ come guardare un film accelerato di un campo di fiori che sbocciano l’uno dopo l’altro.

Ho avuto alcune importanti lezioni  dal movimento dei sex workers in questa conferenza. La seduta plenaria di giovedi includeva una presentazione multimediale sorprendente da Meena Saraswati Seshu di Sampada Grameen Mahila Sanstha ( SANGRAM ), che lancia un programma sui diritti in India occidentale .

SANGRAM opera con i sex workers, con MSM (uomini che fanno sesso con altri uomini) , le donne che vivono in povertà nelle zone rurali e i giovani.
I sex workers sono stati coinvolti come educatori HIV: vanno in piazza per informare tutta la comunità su HIV, malattie sessualmente trasmissibili e su come usare il preservativo . Diventano educatori sociali alla pari contro l’HIV.

Questo è il SANGRAM Bill of Rights presentato alla plenaria:

Ho il diritto di essere avvicinato con umiltà e rispetto.
Le persone hanno il diritto di dire sì o no su ciò che le riguarda.
Le persone hanno il diritto di rifiutare norme sociali deleterie.
Le persone hanno il diritto di alzarsi e cambiare l’equilibrio di potere .
Le persone hanno il diritto di non essere salvate da stranieri che non li capiscono e non li rispettano.
Le persone hanno il diritto di esistere come vogliono esistere.
Salvaci dai Salvatori!

Fonte originale blog di Silvia Petretti

Liberamente tradotto a cura di Poloinformativohiv

 

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più