Home Epatiti Sospesi gli studi su Valopicitabina

Sospesi gli studi su Valopicitabina

di Luca Negri

Sospesi gli studi su ValopicitabinaIl 13 luglio la Idenix Pharmaceuticals ha annunciato la sospensione degli studi clinici sull’inibitore sperimentale della polimerasi HCV Valopicitabina (NM283) dopo l’indicazione della FDA su rischi di effetti gastrointestinali superiori ai benefici ottenuti dall’uso del farmaco.

Negli studi in fase II il farmaco aveva dimostrato un’ottima efficacia in combinazione con interferone pegylato e ribavirina, ma la dose di 800 mg dava luogo a forti effetti collaterali come nausea, vomito e diarrea.

Per questa ragione i ricercatori hanno ridotto il dosaggio a 200mg, riducendo così gli effetti, ma il farmaco è comunque associato a grave tossicità gastrointestinale.

Fonte: Hivandhepatitis.com

 

 

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetta Tutto Scopri di più