Home » Trichomonas vaginalis aumenta il rischio di infezione da HIV

Trichomonas vaginalis aumenta il rischio di infezione da HIV

di Luca Negri
Pubblicato: Ultimo aggiornamento il

Trichomonas vaginalis aumenta il rischio di infezione da HIVSecondo uno studio pubblicato nell’edizione del 1° marzo del The Journal of Infectious Diseases ,l’infezione con Trichomonas  vaginalis aumenta significativamente il rischio di infezione con HIV nelle donne.

E’ da tempo risaputo che parecchie malattie sessualmente trasmesse aumentano il rischio di trasmissione e acquisizione del HIV. Nonostante ci siano 173 milioni di casi di Trichomonas vaginalis all’anno nel mondo, pochi sono i dati reali sull’associazione di questa infezione con l’HIV.

Un gruppo di ricercatori dall’università di Washington(USA) e di Mombasa (Kenia) hanno condotto studi per undici anni sulle sex workers a Mombasa.

Lo studio dal 1993 al 2004  ha coinvolto1.335 sex workers HIV-negative al baseline. A intervalli mensili, le donne hanno fornito le informazioni sulla loro salute medica, ginecologica e sessuale generale. Le donne inoltre hanno eseguito screening per  HIV e varie MST compreso il Trichomonas vaginalis.

L’associazione Trichomonas vaginalis e HIV è stata esaminata usando sia analisi monovariante che a più variabili. Il modello a pù variabili ha tenuto conto dell’uso di alcool, del iposto di lavoro (strada contro il night-club), delle pratiche di lavaggio vaginali, di altre infezioni genitali , del tipo di anticoncezionale usato, dell’età, del numero di partner, della frequenza dei rapporti e dell’uso del condom.

Nell’analisi monovariante, l’infezione con Trichomonas vaginalis è stata associata con un rischio significativamente aumentato di infezione con HIV (rapporto di rischio, 1.60, p = 0.01). Questa associazione è rimasta statisticamente significativa anche dopo la registrazione delle variabili come i comportamenti sessuali, le MST e gli altri fattori.

Vengono suggerite parecchie ragioni per le quali  l’infezione da Trichomonas vaginalis aumenta il rischio di acquisizione dell’ HIV:
Il Trichomonas vaginalis provoca infiammazione, rendendo vulnerabile all’infezione di HIV sia la mucosa vaginale che quella cervicale.
Potrebbe causare l’emorragie che danneggiano le difese naturali contro l’infezione.
Il Trichomonas vaginalis insidia il processo naturale di difesa che impedirebbe all’HIV di aggredire le cellule e aumenta la predisposizione ad altre infezioni vaginali.

I ricercatori ritengono che i loro risultati abbiano implicazioni importanti per la prevenzione del HIV.
Si pensa che 6% delle donne HIV-positive negli Stati Uniti abbia acquistato l’infezione a causa del Trichomonas vaginalis  e c’è un’alta incidenza di questa MST in Africa.

Quindi prevenire e trattare il Trichomonas vaginalis e migliorare la salute vaginale potrebbero ridurre il rischio di trasmissione HIV-1 alle donne.

Reference

McClelland RS et al. Infection with Trichomonas vaginalis increases the risk of HIV-1 acquisition. J Infect Dis 195 (online edition), 2007.

Per leggere l’articolo in lingua originale:
http://www.aidsmap.com/en/news/E9CC1DC4-31C2-41F8-A7CD-608A215726F5.asp

Fonte:Aids Map
Traduzione e adattamento a cura di Poloinformativohiv

 

Potrebbe interessarti anche

Usiamo i cookie e i metodi simili per riconoscere i visitatori e ricordare le preferenze. Li usiamo anche per misurare l'efficacia della campagna e analizziamo il traffico del sito. Accetta tutto e visita il sito Per ulteriori dettagli o per modificare le tue scelte di consenso in qualsiasi momento vedere la nostra politica sui cookie.