Home Altre patologie COMUNICATO STAMPA 24 marzo 2019–Tbc Day”Aids, Tubercolosi e Malaria: fatti e stereotipi”

COMUNICATO STAMPA 24 marzo 2019–Tbc Day”Aids, Tubercolosi e Malaria: fatti e stereotipi”

di Luca Negri
COMUNICATO STAMPA 24 marzo 2019–Tbc Day"Aids, Tubercolosi e Malaria: fatti e stereotipi"

 COMUNICATO STAMPA24 marzo 2019–Tbc Day”Aids, Tubercolosi e Malaria: fatti e stereotipi”

A livello mondiale, la Tubercolosi (Tbc) è una delle 10 cause principali di morte, e oltre ai problemi di accesso alle cure c’è la questione dello stigma e discriminazione che molte persone affette devono affrontare quotidianamente. Osservatorio AiDS -Aids Diritti Salute,Friends of the Global Fund Europe, Aidos –Associazione Italiana Donne per lo Sviluppoe Bluestocking hanno realizzatoil progetto “Aids, Tubercolosi e Malaria: fatti e stereotipi”.

Vedi lo spot sul sito www.osservatorioaids.it

Tre spot per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tre grandi epidemie che ancora oggi uccidono milioni di persone nel mondo. Tre brevi video costruiti attorno agli stereotipi più comuni diffusi sulle tre malattie e sul ruolo del Fondo Globale per sconfiggerle. Tre pillole pensate per essere diffuse e rilanciate in occasione delle tre giornate internazionali ad esse dedicate. Ilprossimo 24 marzo 2019, giornata internazionale della lotta alla Tubercolosi, viene diffuso ilvideo sulla Tbc, sarà online sui nostri siti, social network e su tutte le piattaforme che aderiscono all’iniziativa.

La diffusione è sostenuta anche dal circuito delle sale cinematografiche Anec eFice. Per aderire, scaricare e rilanciare i video scrivere a [email protected]

Alcuni dati mondiali su Tbc

  • •Diecimilioni di casi ogni anno, 1,6 milioni di morti nel 2017.
  • •Bambine/i sono fra le categorie più vulnerabili: nel solo 20171 milione di minori ha contratto la Tbc e 230.000 sono morti a causa della malattia.
  • •Gli effetti indesiderati delle cure per la Tbcportano molti pazienti ad abbandonare il trattamento portandoad avere nel 2017 oltre mezzo milione di persone con resistenza ai farmaciantitubercolari
  • •Una persona con una forma attiva e non trattata di Tbc può trasmettere la malattia ad altre 15 persone in un solo anno.
  • •Porre fine all’epidemia di TBC entro il 2030è uno degli obiettivi dell’Agenda 2030 sottoscritta dalleNazioni Unite nel 2015
  • Il Fondo Globale è uno degli strumenti più efficaciper la lotta alla Tbc e da solo fornisce più del 65% dei finanziamenti internazionali

Ringraziamo per aver partecipato al progetto Attori e attrici Simone Barbera Martina Cavazzana Antonio De Stefano Flaure B.B. Kaboré Martina Montini Giulia Paoletti Sara Pinna Armando Quaranta Teresa Romagnoli Gaetano Maria Solfrizzi Giuseppe Spata Davide Strava RegiaArianna Del Grosso Sceneggiatura Alessandro Di Marco, Lucilla Lupaioli, Claudio RenzettiCon la collaborazione di Barbara Romagnoli e Marco Simonelli Fotografia Leonardo Mirabilia Suono Luca Cafarelli Trucco Monica Gaviglia Montaggio Ilaria Restivo Mixage Ivan Caso Assistente Operatore Matteo Rea Aiuto Operatore Lorenzo Scocco Elettricista Diego de Musso Assistente Elettricista Sirio Lupaioli Color correction Leonardo Mirabilia Fotografa di scena Alice Tinozzi.

Dal 2005, Friends of the Global Fund Europe lavora per  far conoscere e riconoscere gli obiettivi, le azioni e i risultati del Fondo Globale e contribuire all’incremento delle sue risorse www.afmeurope.org Da oltre 25 anni Bluestocking lavora nel campo delle arti sceniche e della formazione attoriale, con particolare attenzione alla creazione di spettacoli ed eventi incentrati su tematiche sociali.

Tra questi “Primodicembre”, performance di monologhi sull’Aids e “Io che amo solo te”, sul tema del bullismo omofobico http://bluestocking.it Dal 1981, Aidos-Associazione italiana donne per lo sviluppolavora per i diritti, la dignità e la libertà di scelta di donne e ragazze nel mondo .www.aidos.it Osservatorio AiDS –Aids Diritti Salute è una rete di 11 organizzazioni della società civile impegnate nella lotta contro l’Aids e per il diritto alla saluteglobale www.osservatorioaids.it.

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più