Home Attualità #UequalsU dopo 10 anni dalla dichiarazione svizzera è ormai tempo che la gente capisca.

#UequalsU dopo 10 anni dalla dichiarazione svizzera è ormai tempo che la gente capisca.

di Silvia Bandini
Aids, non rilevabile non trasmissibile: parte la campagna Lila

#UequalsU U=U è la campagna creata da Preventionaccess.org  nel 2016. Undetectable = Untransmittable e cioè Irrilevabile = Intrasmissibile si basa sul Swiss Statement che il 30 gennaio 2018 ha compiuto 10 anni

La dichiarazione svizzera affermava che le persone con HIV in trattamento cART efficace non possono trasmettere sessualmente l’HIV. #UequalsU

Da allora diversi vari studi, come riportato da PLUS Onlus hanno dimostrato che il trattamento, oltre ai suoi benefici terapeutici, impedisce anche la trasmissione sessuale di HIV.

Poi lo scorso settembre è arrivata l’evidenza scientifica ‘certificata’ :

“People who take ART daily as prescribed and achieve and maintain an undetectable viral load have effectively no risk of sexually transmitting the virus to an HIV-negative partner.” The U.S. Centers for Disease Control and Prevention (CDC) (September, 2017)

L’importanza di questa affermazione va al di là dato scientifico e medico come evidenziato nel video  Noi possiamo della Lila.
E’ bene ricordare che questo non significa abbandonare il condom, ma aggiungere uno strumento importante di prevenzione che libera le persone che vivono con l’HIV di un pesente fardello emotivo.

#UequalsU

#UequalsU sostiene il diritto ad accedere a informazioni accurate e significative sulla propria salute, sulla vita sessuale e riproduttiva.
Favorisce una migliore qualità della vita.

Ma il vero banco di prova è e sarà verso la popolazione generale.
Sensibilizzare, informare ed educare la gente comune a rimuovere lo stigma e la paura che ancora circondano le persone con HIV.

 

Però nessuno al di fuori degli addetti ai lavori ne parla.
Nessuno lo sa.

L’effetto della TasP è stato preso in considerazione anche da UNAIDS nel fissare gli obiettivi 90-90-90 per porre fine all’AIDS.

Ma i dati mostrano una realtà molto diversa rispetto.
Dei circa 36,7 milioni di persone che vivono con l’HIV, solo 19,5 milioni hanno accesso ai farmaci e solo 16 milioni hanno raggiunto una carica virale non rilevabile. In alcune aree dell’Europa orientale e dell’Asia centrale, i dati sono ancora peggiori.

Anche nei Paesi che hanno raggiunto gli obiettivi 90-90-90, in alcuni casi e in alcune popolazioni come sex workers, le persone che fanno uso di droghe, uomini gay e altri MSM o migranti irregolari, esistono barriere legali, normative, stigmatizzazione e discriminazione nell’accesso ai servizi HIV.

Riconoscendo questa disuguaglianza, la campagna #UequalsU ha aggiunto una terza U = Ineguale  , sottolineando la necessità di continuare a difendere e lottare per un accesso equo ai servizi HIV per tutti coloro che vivono o sono affetti da HIV.

Come affermato da Medici Senza Frontiere
Nessuno deve essere lasciato indietro.
Senza un’azione reale resta solo uno slogan.
Facciamo in modo che #UequalsU non resti solo uno slogan.

http://www.aidsactioneurope.org/en/news/10-years-after-swiss-statement-it-time-people-understand

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più