Home Altre patologie “Update on Pain”, approfondimento su tutti i tipi di dolore

“Update on Pain”, approfondimento su tutti i tipi di dolore

di Silvia Bandini
Compromissione cognitiva e HIV

“Update on Pain”, oltre 400 specialisti riuniti per un approfondimento scientifico su tutti i tipi di dolore: così Grünenthal festeggia i 5 anni di “Change Pain”

 

Comunicato Stampa
Tutti i numeri del più grande impegno educazionale e civile nel campo del dolore

Chia (Ca), 22 Maggio 2015 – Oltre 400 specialisti, fra neurologi, ortopedici, fisiatri e terapisti del dolore, riuniti in Sardegna per un approfondimento sulla diagnosi e sulle terapie appropriate per tutti i tipi di dolore più impattanti sulla qualità di vita dei pazienti e sul budget del Servizio sanitario: dal dolore cronico non oncologico al Breakthrough Cancer Pain – il dolore lancinante, e poco trattato, che colpisce all’improvviso e più volte al giorno i pazienti con tumore – passando per le forme più ostinate e difficilmente diagnosticabili di dolore neuropatico. È “Update on Pain”, l’appuntamento scientifico, promosso da Grünenthal Italia per il terzo anno consecutivo, che si svolge dal 21 al 24 maggio a Chia, in provincia di Cagliari, nel quadro del grande programma di formazione e informazione sul dolore denominato Change Pain, che nel 2015 compie 5 anni: proprio come la Legge 38 del 2010. Per l’occasione, la terza edizione di “Update on Pain” ha coinvolto anche le rappresentanze istituzionali delle Società scientifiche SIOT, AIOM, SIMFER, FEDERDOLORE e SIN, e le Associazioni ISAL, ANT e Cittadinanzattiva.

“Siamo orgogliosi – dichiara Thilo Stadler, Regional General Manager South Europe and Nordics di Grünenthal – di aver promosso per il terzo anno l’Update On Pain, e di aver allargato questo appuntamento ai rappresentanti delle maggiori Società scientifiche e Associazioni di pazienti più attive sul fronte del dolore. L’intento dell’iniziativa, che così si iscrive perfettamente nello spirito del nostro grande programma scientifico ed educazionale ‘Change Pain’, è infatti non solo quello di offrire aggiornamento e approfondimento scientifico, ma anche di facilitare il dialogo tra medici, pazienti e istituzioni sanitarie. Questo impegno nasce dal convincimento, a sua volta nucleo fondamentale di tutte le previsioni della Legge 38, che un vero cambiamento può realizzarsi solo con la collaborazione di tutti gli interlocutori coinvolti nella lotta al dolore”.

Attraverso il suo impegno nell’approfondimento scientifico e nella sensibilizzazione rivolta ai cittadini sui temi del dolore, Grünenthal ha infatti contribuito sensibilmente all’applicazione e allo sviluppo degli obiettivi della Legge 38. E ciò sin dalla sua promulgazione. In concomitanza con i cinque anni della Legge (2010-2015) Grünenthal celebra quindi i cinque anni dal lancio di Change Pain, campagna educazionale internazionale e indipendente, promossa dall’ azienda e supportata da Efic, un’organizzazione professionale interdisciplinare che opera a livello europeo nel settore della scienza e della medicina del dolore. Change Pain, in qualche modo ricalcando la struttura della Legge 38, si fonda su tre pilastri: la formazione – dei medici, degli specialisti e di tutti i professionisti della salute, sulla diagnosi corretta e sulla terapia appropriata per ogni tipo di dolore – l’informazione – dei pazienti e dei cittadini in genere, sull’estensione e sui contenuti del loro nuovo ‘diritto a non soffrire’ – e la ricerca – stimolata attraverso molteplici iniziative: in Italia, ad esempio, attraverso l’ormai celebre concorso, dedicato ai giovani ricercatori, Young Against Pain. Nel suo complesso, l’obiettivo che Change Pain si è prefissato è stato quello di accrescere la sensibilità e l’attenzione sul tema dolore, attraverso la comprensione dei bisogni dei pazienti e lo sviluppo di progetti finalizzati a supportare gli operatori sanitari impegnati ogni giorno nel migliorare la qualità di vita dei pazienti con dolore.

In questi cinque anni, sono stati coinvolti nelle iniziative di Change Pain più di 650 esperti del dolore, con più di 65mila professionisti della salute che hanno partecipato alle diverse attività di formazione in Europa, di cui 15mila italiani. Le evidenze scientifiche individuate dal board di Change Pain – un gruppo di venti esperti di fama internazionale provenienti da tutta Europa, Italia inclusa – sono state presentate in occasione di ben 185 congressi e hanno trovato spazio su più di 40 pubblicazioni scientifiche. Inoltre sono state scaricate da 10mila utenti direttamente dal sito web di Change Pain.

“Supportare iniziative di approfondimento e aggiornamento scientifico, promuovere i giovani talenti nel campo della terapia e della ricerca, stimolare il dialogo fra istituzioni, clinici e associazioni di pazienti, e infine alimentare uno scambio ininterrotto, sui temi del dolore, fra cittadini e decisori: questi impegni non sono semplice corollario dell’attività di Grünenthal, ma rappresentano responsabilità coessenziali al nostro ruolo di leader nella lotta al dolore. Sul versante strettamente farmaceutico, del resto, di anno in anno confermiamo questa assunzione di responsabilità investendo il 27% del nostro fatturato in Ricerca & Sviluppo”. Dichiara Alberto Grua, Chief Commercial Officer Europe, Australia, North America & Global Product Supply di Grünenthal, nonché membro del Corporate Executive Board dell’azienda.

Il Gruppo Grünenthal è una società indipendente, internazionale di proprietà familiare, basata sulla ricerca farmaceutica con sede ad Aquisgrana, Germania. Siamo imprenditori specialisti che forniscono veri benefici ai pazienti. Investendo in modo sostenibile in ricerca e sviluppo sopra la media industriale, siamo impegnati in innovazione per trattare le necessità non soddisfatte della classe medica e fornire al mercato prodotti con valore aggiunto. Grünenthal è una Società completamente integrata in Ricerca e Sviluppo con una lunga tradizione nel fornire trattamenti innovativi per il dolore e tecnologie all’avanguardia per i pazienti.

Complessivamente, il Gruppo Grünenthal è presente in 32 paesi con filiali in Europa, Australia, America Latina e USA. I prodotti Grünenthal sono venduti in oltre 155 paesi e circa 5.200 dipendenti lavorano per il Gruppo Grünenthal in tutto il mondo. Nel 2014, Grünenthal ha realizzato un fatturato di € 1,154 miliardi.

Ulteriori informazioni potete trovarle su: www.grunenthal.com

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Sara Carlini – Grünenthal Marco Giorgetti

Cell. 335 7519213, [email protected] Cell. 335 277223

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più