Home » ViiVHealthcare e Medicines Patent Pool estendono l’accesso ai regimi basati su dolutegravir per le persone con HIV in Azerbaigian, Bielorussia, Kazakistan e Malesia grazie ad un innovativo accordo di licenza

ViiVHealthcare e Medicines Patent Pool estendono l’accesso ai regimi basati su dolutegravir per le persone con HIV in Azerbaigian, Bielorussia, Kazakistan e Malesia grazie ad un innovativo accordo di licenza

di Luca Negri

Londra, 30 novembre, 2020 – ViiVHealthcare, azienda globale specializzata nell’HIV a maggioranza GlaxoSmithKline plc (“GSK”), in partecipazione con Pfizer Inc. e Shionogi Limited, e Medicines Patent Pool (MPP) hanno annunciato oggi la firma di un nuovo accordo di licenza volontaria per consentire un più ampio accesso in alcuni paesi a reddito medio-alto (upper-middle-income countries, UMICs) a regimi basati su dolutegravir (DTG) raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)[i] o dal US Department of Health and Human Services[ii] (DHHS). Questi paesi sono Azerbaigian, Bielorussia, Kazakistan e Malesia.

Riconoscendo le sfide specifiche affrontate da questi paesi ed in risposta al feedback della comunità HIV e dei governi, ViiVHealthcare e MPP hanno creato questo accordo primo nel suo genere per consentire maggiore accesso e sostenibilità a regimi generici di trattamento dell’HIV basati su DTG, nel contempo sostenendo anche l’investimento continuo nella necessaria innovazione. Attraverso questo nuovo accordo, i produttori di generici selezionati avranno l’opportunità di fornire farmaci a base di DTG ad un prezzo significativamente ridotto rispetto ai prezzi locali al momento di questo accordo, consentendo a loro volta un maggiore accesso a questi medicinali per le persone che vivono con HIV in ciascun paese .

Charles Gore, Direttore Esecutivo di MPP ha affermato, “Aumentare l’accesso ai farmaci salvavita per i paesi a basso e medio reddito è al centro della nostra mission, e siamo stati in grado di raggiungere questo obiettivo negli ultimi 10 anni attraverso forti partenariati che coinvolgono l’industria, i produttori di farmaci generici, i governi e la società civile. Questo nuovo accordo con ViiVHealthcare, primo nel suo genere e specificamente mirato ad aumentare l’accesso in questi paesi a reddito medio-alto, significherà che le persone che vivono con HIV in Azerbaigian, Bielorussia, Kazakistan e Malesia avranno un maggiore accesso a regimi di trattamento a base di DTG raccomandati dall’OMS a prezzi convenienti”.

La Dr.ssa Meg Doherty, Direttrice dei programmi globali su HIV, epatite e infezioni sessualmente trasmissibili dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha confermato:

“L’OMS raccomanda l’uso di DTG come parte del regime preferenziale di prima e seconda linea per le persone che vivono con l’HIV, comprese le donne incinte e quelle in età fertile. L’OMS accoglie con favore questa licenza e attraverso i nostri uffici regionali e nazionali ha lavorato a fianco dei governi e dell’MPP per garantire che questo accordo risponda alle esigenze di trattamento dell’HIV delle persone in questi paesi”.

ViiVHealthcare e MPP lavoreranno ora a stretto contatto con i governi e i produttori generici selezionati per rendere disponibili i regimi generici basati su DTG il prima possibile nei quattro paesi.

Deborah Waterhouse, CEO di ViiV Healthcare ha commentato, “Siamo impegnati al 100% nella nostra mission di non lasciare indietro nessuna persona che vive con HIV e siamo orgogliosi di aver sviluppato la nostra partnership esistente con MPP per consentire un migliore accesso a DTG in questi paesi a reddito medio-alto, in linea con le linee guida del trattamento dell’HIV dell’OMS. Attraverso questo accordo, abbiamo creato un nuovo modello che consente un migliore accesso al trattamento e maggiore sostenibilità, nel contempo sostenendo il continuo investimento nella ricerca e sviluppo di farmaci innovativi tanto necessari per contribuire a garantire migliori risultati a lungo termine per le persone che vivono con l’HIV”.

Il presente comunicato è una sintesi fedele dell’originale inglese reperibile nell’area stampa del sito internazionale www.viivhealthcare.com cui si rimanda per interezza, approfondimento e bibliografia.

Fonte: comunicato stampa viivhealthcare

Potrebbe interessarti anche

Usiamo i cookie e i metodi simili per riconoscere i visitatori e ricordare le preferenze. Li usiamo anche per misurare l'efficacia della campagna e analizziamo il traffico del sito. Accetta tutto e visita il sito Per ulteriori dettagli o per modificare le tue scelte di consenso in qualsiasi momento vedere la nostra politica sui cookie.