Home » Virtual CROI 2021 tutti i bollettini della Conferenza in Italiano

Virtual CROI 2021 tutti i bollettini della Conferenza in Italiano

di Luca Negri
Pubblicato: Ultimo aggiornamento il

In fondo all’articolo i link di tutti i principali interventi dei relatori a Virtual CROI 2021

Questo post sarà aggiornato nel tempo con l’aggiunta dei nuovi bollettini che arriveranno nei prossimi giorni. L’articolo che ho scelto d’inserire dal primo bollettino riguarda la ricerca per il futuro della prevenzione dell’HIV – PrEP. Riassumendo: “con un piccolo impianto sottocutaneo removibile, del farmaco islatravir, potrai tranquillamente fare sesso con chi ti pare e quando ti pare senza la preoccupazione di contrarre il virus HIV per almeno un anno”!

Detta così sembra un po brutale ma lo scopo dell’utente finale è questo, naturalmente quell’impianto non vi proteggerà da tutte le altre Malattie Sessualmente Trasmissibili (MST-IST).
Non si può avere tutto dalla vita vero?
Buona lettura a te dalla redazione –
Luca Negri

Impianto sottocutaneo con nuova formulazione dell’islatravir efficace nella PrEP per oltre un anno

Impianto sottocutaneo con nuova formulazione dell’islatravir efficace nella PrEP per oltre un anno
Slide della presentazione del dott. Randolph Matthews a CROI 2021.

Una nuova formulazione del farmaco islatravir somministrata con un piccolo impianto sottocutaneo removibile sembra fornire abbastanza protezione per oltre un anno sia nell’impiego per la PrEP che in aggiunta alla terapia antiretrovirale combinata, ha detto il dott. Randolph Matthews di Merck a CROI 2021.

In questo secondo studio di fase I, mirato a verificare la sicurezza del farmaco e il mantenimento dei livelli ematici, sono stati testati impianti contenenti 48mg, 52mg e 56mg d’islatravir in 24 volontari, con un gruppo di controllo di 12 volontari a cui è stato impiantato un dispositivo con un placebo.
I volontari hanno tenuto gli impianti per tre mesi, dopodiché i dispositivi sono stati rimossi.

Degli studi separati avevano calcolato che un livello di 0,05 pico moli di farmaco per un milione di linfociti T circolanti (0,05 pool/106 cellule) fosse più che sufficiente a prevenire l’infezione da HIV.

Dopo la rimozione del dispositivo, l’emivita intracellulare dell’islatravir nell’organismo (ossia il tempo che la sua concentrazione impiega a dimezzarsi) era di 198 ore.
Il che significa che dopo otto giorni e mezzo la quantità di farmaco ancora in circolo era la metà rispetto a quando era stato rimosso l’impianto.

Con le due dosi inferiori, la concentrazione si è mantenuta al di sopra di 0,05 pool/106 cellule per non più di due settimane, ma con la dose più elevata si è arrivati a uno o due mesi.
Secondo le proiezioni di questo studio, durato tre mesi, dopo un anno i livelli medi di farmaco saranno ancora di 3/quattro volte superiori al valore di 0,05 pool/106 cellule. È in programma uno studio di fase II che stabilirà se questi livelli si manterranno elevati come previsto anche al di fuori della sperimentazione.

Fonte dell’aricolo: AidsMap 10 Marzo 2021 Autore: NAM – Traduzione italiana a cura di LILA Onlus

Bollettini da AidsMap in Italiano

CROI 2021: Stati Uniti, ancora marcate le disparità razziali nella lotta all’HIV, Mercoledì 10 marzo 2021
(HTML)

CROI 2021: Vaccino terapeutico potenzialmente efficace nel tenere sotto controllo l’HIV dopo la sospensione del trattamento,
Giovedì 11 marzo 2021
(HTML)

CROI 2021: Vaccino a mRNA efficace nella protezione dei primati contro un virus simil-HIV,
Venerdì 12 marzo 2021
(HTML)

CROI 2021:Regimi iniettabili ad azione prolungata per il trattamento dell’HIV e per la PrEP,
Mercoledì 17 marzo 2021
(HTML)

Autore: NAM – Traduzione italiana a cura di LILA Onlus

Potrebbe interessarti anche

Usiamo i cookie e i metodi simili per riconoscere i visitatori e ricordare le preferenze. Li usiamo anche per misurare l'efficacia della campagna e analizziamo il traffico del sito. Accetta tutto e visita il sito Per ulteriori dettagli o per modificare le tue scelte di consenso in qualsiasi momento vedere la nostra politica sui cookie.