Home Persone Hiv+ Basic: Scheda informativa sulla Aspettativa di vita delle persone che vivono con l’HIV

Basic: Scheda informativa sulla Aspettativa di vita delle persone che vivono con l’HIV

di Luca Negri
vita delle persone che vivono con l'HIV

Una Scheda informativa sulla Aspettativa di vita delle persone che vivono con l’HIV

Vita delle persone che vivono con l’HIV:
Le persone sieropositive vivono una vita sempre più lunga. Molte persone che vivono con l’HIV possono aspettarsi di vivere quanto i loro coetanei che non hanno l’HIV.
Gli studi dimostrano che una persona che vive con l’HIV ha un’aspettativa di vita simile a quella di una persona HIV-negativa – a condizione di che la patologia sia diagnosticata in tempo utile, di avere un buon accesso alle cure mediche e di essere in grado di aderire alla terapia anti-HIV.

Una serie di fattori può influenzare la aspettativa di vita delle persone che vivono con l’HIV. Ci sono differenze nei risultati tra persone diverse, a seconda di questi e di altri fattori.

  • Accesso a trattamenti efficaci contro l’HIV e cure mediche di alta qualità.
  • Iniziare il trattamento dell’HIV il prima possibile dopo l’infezione da HIV, prima che il numero delle cellule CD4 sia sceso a un livello basso. Quanto prima ti viene diagnosticata e inizia il trattamento per l’HIV, migliori sono le prospettive a lungo termine.
  • Avendo avuto gravi malattie legate all’HIV in passato. Questo potrebbe essere accaduto prima che l’HIV venisse diagnosticato e / o prima che iniziasse il trattamento dell’HIV. Queste malattie hanno un impatto negativo sull’aspettativa di vita.
  • Risultati un anno dopo l’inizio del trattamento per l’HIV. Gli studi dimostrano che l’aspettativa di vita è migliore per le persone che rispondono bene entro un anno dall’inizio del trattamento rispetto alle persone che non lo fanno. In particolare, le persone il cui conteggio CD4 raggiunge almeno 350 e hanno una carica virale non rilevabile entro un anno hanno ottime prospettive a lungo termine.
  • Anno della diagnosi: i trattamenti per l’HIV e le cure mediche sono migliorati nel corso degli anni. Ci si aspetta che le persone a cui è stato dignosticato negli ultimi anni abbiano un’aspettativa di vita più lunga rispetto a quelle che sono state diagnosticate più tempo fa.
  • Altre condizioni di salute, come malattie cardiache, malattie del fegato e cancro. Hanno  più probabilità di essere la causa della morte rispetto all’HIV.
  • Consumo di droga per via iniettiva – L’aspettativa di vita è più breve per le persone con HIV che si iniettano droghe, a causa di overdose e infezioni batteriche.

È anche importante considerare le cose che influenzano l’aspettativa di vita di tutti, indipendentemente dal fatto che abbiano o meno l’HIV.

  • Le circostanze sociali ed economiche – ci sono differenze importanti nell’aspettativa di vita in base a dove cresci, al tuo reddito, all’istruzione, alla classe sociale e così via.
  • Differenze di genere – le donne di solito vivono più a lungo degli uomini.
  • Stile di vita – L’aspettativa di vita è più lunga per le persone che seguono una dieta equilibrata, sono fisicamente attive, mantengono un peso salutare, evitano l’eccesso di alcol o droghe e rimangono socialmente connesse. Evitare di fumare è particolarmente importante per l’aspettativa di vita.

Come viene calcolata l’aspettativa di vita?

L’aspettativa di vita è il numero medio di anni che una persona può aspettarsi di vivere.

Più precisamente, è il numero medio di anni di vita di un individuo di una certa età, se continuano ad applicarsi i tassi di mortalità attuali. È una stima calcolata considerando la situazione attuale di un gruppo di persone e proiettandola nel futuro.

Tuttavia, l’HIV è una malattia relativamente nuova e il trattamento dell’HIV è un settore della medicina in rapida evoluzione. È quindi difficile sapere se la nostra attuale esperienza sarà una guida accurata per il futuro.

“Una persona che vive con l’HIV ha un’aspettativa di vita simile a quella di una persona HIV-negativa – a condizione di essere diagnosticata in tempo utile, di avere un buon accesso alle cure mediche e di essere in grado di aderire al trattamento per l’HIV”.

Al momento, ci sono un gran numero di persone che vivono con l’HIV tra i venti, trenta, quaranta, cinquanta e sessanta. Gli attuali tassi di mortalità sono molto bassi, il che si traduce in cifre incoraggianti per l’aspettativa di vita futura.

Ma abbiamo pochissima esperienza di persone che vivono con l’HIV nei loro anni settanta o ottanta, quindi sappiamo meno sull’impatto che l’HIV potrebbe avere più tardi nella vita.

Inoltre, l’assistenza sanitaria per le persone con HIV è destinata a migliorare in futuro. Le persone che vivono con l’HIV beneficeranno di migliori farmaci anti-HIV che hanno meno effetti collaterali, sono più facili da prendere e sono più efficaci nel sopprimere l’HIV. La comprensione da parte dei medici del modo migliore per prevenire e curare le malattie cardiache, il diabete, i tumori e altre condizioni nelle persone con HIV sta migliorando. Ciò potrebbe significare che le persone effettivamente vivono più a lungo di quanto suggeriscono le nostre stime attuali.

Quando si legge sull’aspettativa di vita, è importante ricordare che i ricercatori non sempre hanno accesso a tutte le informazioni rilevanti. Ad esempio, di solito non sanno quanto fossero attive le persone fisicamente attive, se fumavano o se usavano droghe ricreative.

Sebbene questi fattori abbiano una grande influenza sulla salute, i dati non sono disponibili per produrre stime di aspettativa di vita precise in base a ciascuno di essi. Quindi, ci sono stime in base all’età delle persone alla diagnosi dell’HIV e al numero di CD4, ma non abbiamo stime che tengano conto anche degli stili di vita e dei fattori sociali.

È importante ricordare che le cifre relative all’aspettativa di vita sono medie. La combinazione unica di circostanze nella vita di ogni persona – compresa la salute, lo stile di vita e le condizioni sociali – influenzerà il numero effettivo di anni di vita di una persona. Potrebbe essere più o meno della media.

Riassumendo

Con la giusta cura e cura, la maggior parte delle persone che vivono con l’HIV nel Regno Unito ed anche in Italia avranno una vita più o meno normale. Pochissime persone si ammalano o muoiono come conseguenza diretta dell’HIV.

In effetti, le cause più importanti di malattia e morte nelle persone che vivono con l’HIV sono ora abbastanza simili a quelle della popolazione generale. Includono malattie cardiache, renali, epatiche, diabete, depressione e tumori.

Una vasta gamma di fattori influenzano il rischio di sviluppare queste condizioni. Alcuni di loro sono cose che non puoi cambiare, come la tua età, una storia familiare di alcune malattie o l’HIV.

Altri fattori di rischio sono in tuo potere di cambiare. Puoi aumentare la tua aspettativa di vita non fumando, essendo fisicamente attivi, avendo una dieta equilibrata, mantenendo un peso sano, evitando l’uso eccessivo di alcool o droghe e rimanendo socialmente connessi.

Traduzione e adattamento a cura di Poloinformativohiv/AIDS
La copia e diffusione di tale testo è possibile citando, per cortesia, la fonte della traduzione.

Leggi anche:

Hiv, aspettativa di vita di 78 anni per i sieropositivi naive con i nuovi trattamenti

Fonte: AidsMap

 

Potrebbe interessarti anche

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che ti stia bene, ma se lo desideri puoi disattivarli. Accetto Scopri di più